counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

San Benedetto: Grottammare: matrimoni e unioni civili, un regolamento in Consiglio

2' di lettura
110

Matrimoni con rito civile e unioni civili, arriva in Consiglio il primo regolamento che definisce luoghi, tempi e modalità organizzative per l’erogazione di un servizio che rientra tra le attività istituzionali garantite.

Il documento composto da 11 articoli, oltre a stabilire procedure e tariffe, fissa anche i luoghi di svolgimento (art. 7), affermando che “La celebrazione di matrimoni e delle unioni civili nella Città di Grottammare concorre a promuovere e valorizzare il patrimonio storico – artistico di tutto il territorio comunale”. Il Regolamento del Centro per l’infanzia comunale “Pollicino” invece è destinato a diventare il “Regolamento servizi per l’infanzia comunali”: la modifica deriva dall’inserimento degli articoli relativi alla nuova sezione “Primavera” in via di istituzione a Grottammare. Entrambe le proposte verranno discusse nel corso della seduta in programma DOMANI, mercoledì 29 marzo, a partire dalle 17.30. I lavori potranno essere seguiti in diretta streaming dal canale Youtube Comune di Grottammare.

Nel corso dei lavori, che prevedono in apertura due interrogazioni presentate dal consigliere Lorenzo Vesperini su “mini condono, rottamazione e stralcio integrale multe e tributi comunali fino a 1000 €” e “ritardo dei rimborsi sui libri scolastici”, si discuterà anche del conferimento della cittadinanza onoraria al presidente dell’associazione 43° Parallelo Italy, Marcello Iezzi. L’assise affronterà anche una variazione finanziaria del valore complessivo di 903.324,17 €. L’operazione permetterà di iscrivere in bilancio una serie di voci di entrata e di uscita. Tra le prime si rilevano: 235.591 € per contributi Pnrr per la digitalizzazione; 20.000 € per contributo da istituzioni sociali private destinate alla cappella del cimitero; 5.000 € di contributo statale per la realizzazione di stalli rosa (parcheggi riservati a donne in gravidanza e famiglie con bimbi fino a 2 anni); 34.466,67 € per incremento del contributo per autonoma sistemazione Sisma 2016; 39.500 € derivano da contributi statali (38.000) e regionali per sostenere l’aumento dei costi dell’energia delle famiglie; più ricco anche il Fondo di solidarietà comunale, con 53.676,28 € per il funzionamento dell’ asilo nido e 6957,49 € destinati ad acquisto mezzi per la quota trasporto alunni con disabilità; 93.190,30 € derivano da un rimborso di Enel X per lavori di efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica eseguiti dall’ente nell’ambito degli attuali lavori di riqualificazione del Lungomare; 80.000 € come previsione di maggiore incasso dell’addizionale comunale Irpef.

Per quanto riguarda le previsioni di spesa, la variazione prevede anche maggiori costi per spese elettorali pari a 38.000 € e per la riscossione coattiva dei tributi 45.000 €. La discussione dell’ordine del giorno proseguirà con le proposte di approvazione del Programma triennale dei lavori pubblici (2023-25) e dell’elenco annuale 2023 e del Programma biennale per l’acquisizione di forniture e servizi, prima di chiudere sull’aggiornamento del Piano comunale di Protezione civile.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2023 alle 14:55 sul giornale del 29 marzo 2023 - 110 letture






qrcode