counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Jesi: Figuraccia Jesina, sconfitta 2-1 dal P.S.Elpidio già retrocesso

3' di lettura
104

ATLETICO PORTO SANT'ELPIDIO - JESINA 2-1 Reti: 38’ Lion Giovannini (J), 69’ Titone (PSE), 90' Russo (PSE).

PORTO SANT’ELPIDIO (3-5-2): Schirripa; Landolfo (84’ Nadif), Tondini, Fuglini; Moretti, Vallasciani (59’ Rubicini), D’Amicis, Ponzielli, Zingrillo; Russo, Titone. All. Palladini.

JESINA (4-4-2): Minerva; Grillo (84’ Trudo), Belfiore, Martedì, Dentice; Re (81’ Jachetta), Campana (77’ Borgese), Luca Giovannini, Monachesi; Lion Giovannini (96’ Sansano), Iori. All. Strappini.

ARBITRO: Chiarotti di Macerata.

NOTE: Corner: 4-5. Ammoniti: Vallasciani, Campana, Fuglini, Landolfo, Grillo, Moretti. Espulsi: Luca Giovannini, Minerva, Russo. Khouzima a bordo campo. Recupero; 2’+ 9’.

P.S.ELPIDIO - Altro che rincorsa alla zona playoff! La Jesina rimedia a Porto Sant'Elpidio una delle peggiori figuracce della sua storia recente, perdendo contro una squadra che fino ad oggi aveva vinto una sola volta su ventisei gare disputate e risultava già virtualmente retrocessa da tempo. La Caporetto, dopo quella sfiorata il 5 marzo scorso in casa contro il Marina (evitata nel finale solo grazie ad uno svarione difensivo degli avversari), stavolta arriva tutta e deve aprire una profonda riflessione della società, del tecnico e, soprattutto, dei giocatori.

Gli uomini di Strappini, pur sospinti da un'ottima rappresentanza di supporters biancorossi che avevano seguito la squadra nonostante la brutta sconfitta di domenica scorsa nel derby casalingo contro la Maceratese, non hanno saputo capitalizzare né il turno favorevole contro una squadra che non ha più nulla da chiedere alla classifica, né il vantaggio raggiunto sul finire del primo tempo con il fantasista Lion Giovannini. Nel secondo tempo, invece di spingere per chiudere la partita, i leoncelli si sono persi dietro le solite amnesie, dando coraggio agli avversari, il quali hanno pescato il jolly al 69' con una punizione di Titone, bravo a spedire la palla all'incrocio dei pali da grande distanza. Dopo il pareggio, la Jesina ha avuto un paio di opportunità per riportarsi in vantaggio con una punizione di Iori che ha colpito la traversa da lontano e con Monachesi, ma la beffa era nell'aria. Al 90', infatti, il n.10 elpidiense Russo, lasciato colpevolmente libero, ha insaccato il punto della vittoria mandando in delirio i suoi. Conseguentemente al gol sono anche saltati i nervi a qualcuno e l'arbitro ha dovuto distribuire ben quattro cartellini rossi conseguentemente ad un parapiglia tra i giocatori: Luca Giovannini e il portiere Minerva per i leoncelli, l'autore della rete decisiva Russo ed un componente della panchina per i locali. A nulla sono serviti i nove minuti di recupero concessi dal direttore di gara prima del triplice fischio finale, dopo il quale gli jesini presenti hanno riservato una sonora contestazione per la squadra di Strappini. Adesso la zona playoff dista ben 5 punti, ma stando a quanto visto nelle ultime uscite (a parte l'exploit di Fossombrone), forse ci sono da benedire i 9 punti che separano dalla zona playout.

RISULTATI 27^ GIORNATA CAMPIONATO DI ECCELLENZA: Maceratese-Chiesanuova 2-0, Osimana-Urbino 1-0, P.S.Elpidio-Jesina 2-1, Atletico Ascoli-Valdichienti 2-1, Gallo Colbordolo- Castelfidardo 1-1, Fabriano Cerreto-Montefano 0-2, Marina-Fossombrone 1-1, Sangiustese-Azzurra Colli 1-3.

LA CLASSIFICA

Atletico Ascoli 47;

Fossombrone 46;

Montefano 45;

Gallo Colbordolo, Azzurra Colli 44;

Osimana 43;

Urbino 40;

Jesina 39;

Valdichienti 38;

Maceratese 37;

Sangiustese 33;

Chiesanuova, Castelfidardo 30;

Fabriano Cerreto 25;

Marina 18;

P.S.Elpidio 11.



Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2023 alle 21:55 sul giornale del 27 marzo 2023 - 104 letture






qrcode