counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fabriano: Va a sbattere contro un'auto in sosta e la recinzione di un'abitazione, poi scappa: beccato e denunciato un 32enne

2' di lettura
68

Nei guai un 32enne che dopo aver urtato una recinzione privata e un'auto è scappato senza lasciare tracce.

Una mattina della scorsa settimana un residente di via dei Cappuccini di Fabriano, all’uscita di casa, scendendo in strada per recarsi a lavoro, si accorgeva che la sua autovettura aveva subito pesanti danneggiamenti così come una parte del muretto di recinzione del giardino di casa. L’origine del danneggiamento era chiaramente riconducibile ad una collisione di un'altra autovettura o diverso automezzo. In prossimità del parcheggio dove era in sosta il veicolo danneggiato, i poliziotti intervenuti sul posto rinvenivano un pezzo del fanale anteriore di autovettura non riconducibile ad alcuna di quelle in sosta (che erano in perfetto stato). Ciò costituiva l'unica traccia riconducibile al veicolo utilizzato dallo sconosciuto autore.

A questo punto i poliziotti prendevano immediatamente contatti con tutti i rivenditori di pezzi di ricambio di Fabriano e dei comuni limitrofi per verificare se qualcuno avesse richiesto la sostituzione di un fanale anteriore dello stesso tipo di quello rinvenuto o comunque per monitorare le richieste che sarebbero pervenute nei giorni successivi. Effettivamente, dopo qualche giorno, un 32enne si presentava da uno dei rivenditori per la sostituzione proprio del pezzo indiziato.

L'uomo, convocato al Commissariato di Fabriano per gli accertamenti del caso, confermava di aver provocato con la propria autovettura, durante una manovra azzardata, la collisione con il veicolo della parte offesa e con il muretto di recinzione e di essersi allontanato senza provare a rintracciare il proprietario.

Si procederà nei confronti del ragazzo per la ricostruzione del sinistro con le inevitabili conseguenze previste dal codice della strada. Il malcapitato, il cui danno complessivo si aggira intorno ai 2500 euro, invece, ha ringraziato gli operatori di Polizia di Fabriano che grazie alle indagini rapidamente ed efficacemente concluse gli hanno permesso di vedersi risarcito del grave danno ingiustamente subito.



Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2023 alle 16:28 sul giornale del 11 marzo 2023 - 68 letture






qrcode