counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

M5S sul Superbonus, Ruggeri (M5S): “La giunta Acquaroli affossa le imprese edili e la transizione ecologica”

2' di lettura
42

Marta Ruggeri

Il consiglio regionale ha bocciato nella seduta di oggi la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle, e successivamente sottoscritta anche dal Partito Democratico e dal gruppo misto, per impegnare la giunta Acquaroli a chiedere la rimozione del divieto, introdotto dal governo centrale, di acquistare i crediti fiscali legati all’edilizia da parte degli enti pubblici.

“Il governo Meloni – dichiara Ruggeri - ha di fatto smantellato il Superbonus nonostante in campagna elettorale l’attuale premier e la sua coalizione se ne facessero paladini agli occhi di cittadini e imprese. È per puro spirito di contrapposizione nei confronti del Movimento 5 Stelle, padre di questa importante misura, che il centrodestra si è alacremente battuto per affossare il Superbonus, e con esso uno dei pilastri della transizione ecologica, insieme al destino di decine di migliaia di imprese edili. Anche nelle Marche, la giunta Acquaroli con la sua maggioranza ha preferito obbedire agli assurdi ordini impartiti da Roma anziché difendere l’interesse delle famiglie e del tessuto produttivo del nostro territorio. Altrove, invece, c’è stato chi non ha chinato la testa davanti ai diktat di partito, come il sindaco dell’Aquila (Fdi) che è stato incaricato dal proprio consiglio comunale di attivarsi nella direzione da noi auspicata. Il voto di oggi restituisce lo spessore politico nullo del centrodestra che governa la nostra regione”.

La mozione intendeva anche promuovere una deroga al divieto di cessione dei crediti per i lavori nelle aree del cratere del sisma del 2016, al fine di non compromettere la ricostruzione in atto. “Neppure di fronte alle macerie del terremoto – conclude Ruggeri - c’è stato modo di far ragionare un centrodestra ostaggio dell’odio pregiudiziale nei confronti degli avversari politici”.

In aula, Ruggeri ha snocciolato i dati prodotti da enti terzi e indipendenti. Il Superbonus ha contribuito per il 27% al PIL del nostro Paese nel 2021, ha creato finora 992mila posti di lavoro e fatto risparmiare ogni anno alle famiglie 964 euro. Grazie a questa misura oltre un miliardo di metri cubi di metano all’anno non è finito in atmosfera e le emissioni di anidride carbonica sono diminuite di 1,4 milioni di tonnellate. Nelle Marche ci sono stati un miliardo e 724 milioni di investimenti grazie al Superbonus, contribuendo in modo sostanziale alla ripresa economica della nostra regione dopo il Covid. “Basta far parlare i numeri per dimostrare l’assurdità e scelleratezza di un centrodestra che ha deciso di massacrare le imprese del settore edile e dell’impiantistica in nome della propaganda becera e sulla base di fake news”.



Marta Ruggeri

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2023 alle 11:00 sul giornale del 09 marzo 2023 - 42 letture






qrcode