counter

Urbino: Tragedia della montagna a Piobbico, scalatore precipita e muore durante la chiodatura di un percorso

soccorso alpino e speleologico 1' di lettura 04/02/2023 - Tragedia in montagna a Piobbico, è stato recuperato poco dopo la mezzanotte di venerdì, dagli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico delle Marche, il corpo di uno sfortunato climber intento alla chiodatura di una nuova via presso la Falesia Nascosta posta nei pressi della Balza della Penna.

Per cause ancora da accertare, l’esperto scalatore, F.M. di circa cinquant’anni, è presumibilmente precipitato da almeno venti metri durante la giornata di giovedì 2 Febbraio.

Non avendo sue notizie già dal primo pomeriggio, la fidanzata ha allertato la vasta cerchia delle conoscenze nel settore dell’arrampicata che l’uomo poteva vantare, dopo numerosi tentativi di contatto telefonico andati a vuoto. Alcuni amici si sono pure precipitati in zona per capire cosa fosse successo. Purtroppo, col calar della sera, non ci sono stati ulteriori contatti con l’arrampicatore e, intorno alle ore 20:30, è stata attivata la macchina dei soccorsi.

La stazione del Soccorso Alpino e Speleologico di Pesaro-Urbino, con otto operatori, si è portata in loco per poi salire al luogo del sospetto incidente.

Purtroppo il corpo dell'uomo è stato ritrovato senza vita alla base della parete che stava attrezzando da due amici, mentre nel frattempo arrivavano i soccorritori.

Una volta ricevuto il permesso dell’autorità giudiziaria, la salma è stata composta e trasportata a valle per tutte le procedure del caso.

Presenti sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri.






Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2023 alle 14:08 sul giornale del 04 febbraio 2023 - 888 letture

In questo articolo si parla di cronaca, piobbico, vivere urbino, Soccorso Alpino e Speleologico, balza della penna, scalatore

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dQTk





logoEV
logoEV
qrcode