counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Camerino: Controlli in serie dei Forestali sui fiumi in provincia di Macerata: sanzioni per 12mila euro

2' di lettura
88

I reparti Carabinieri Forestali dipendenti dal Gruppo di Macerata, nel corso del 2022 hanno portato a termine una campagna di controllo ad ampio raggio dedicata alla tutela quantitativa delle acque e dell’assetto fluviale – la cosiddetta “polizia idraulica”.

Le 11 stazioni Carabinieri Forestale dipendenti dal Gruppo di Macerata hanno provveduto a controllare un totale di 49 captazioni a scopo irriguo: sono state contestate un totale di 11 violazioni, accertate presso il reticolo fluviale ricadente nei comuni di Pieve Torina, Corridonia, Montecassiano, Montelupone, Recanati e Porto Recanati.

In particolare, tra queste, sono state elevate 3 sanzioni per prelievo in assenza di licenza o concessione di attingimento, mentre sono state 5 le sanzioni per mancata installazione dei misuratori di portata, infine 3 quelle per il mancato rispetto delle prescrizioni del disciplinare, tra cui i limiti quantitativi in funzione del razionamento orario.

Inoltre i militari del Nipaaf e delle Stazioni appositamente formati per l’impiego del mulinello idrometrico, hanno verificato il rispetto del Deflusso minimo vitale (Dmv) presso 3 derivazioni idroelettriche, riscontrando che 2 impianti, collocati rispettivamente sui fiumi Chienti e Tenna, non stavano rispettando tale prescrizione. L’ammontare complessivo delle sanzioni contestate nel periodo estivo, all’esito dei controlli sui prelievi irrigui e sulle derivazioni idroelettriche, è di circa 12000 euro.

Impegno costante anche nel controllo dei lavori eseguiti all’interno dei fiumi e nella vigilanza della corretta regimazione delle acque: 2 le denunce all’Autorità Giudiziaria per opere eseguite in alveo senza autorizzazione o nulla osta idraulico, accertate in comune di Pollenza e di Civitanova Marche. Infine, durante l’emergenza meteorologica dello scorso settembre, è stato svolto uno specifico pattugliamento rafforzato lungo il fiume Potenza, tra i comuni di San Severino Marche e di Treia, con tempestiva segnalazione agli organi tecnici e di Protezione Civile di varie criticità concernenti il regolare deflusso delle acque.



Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2023 alle 14:47 sul giornale del 31 gennaio 2023 - 88 letture






qrcode