counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: Le buche di Ancona finiscono in Procura con l'esposto di Ippoliti: "Spesi 35 milioni per strade mal messe"

3' di lettura
126

Il Consigliere comunale Avv. Arnaldo Ippoliti porta il caso delle buche di Ancona in tribunale, con un esposto in Procura e alla Corte dei Conti: "strade rattoppate a freddo e dopo appena due/tre giorni le buche sono tutte riemerse, si chiede se tale attività ha comportato un inutile esborso per il Comune con un danno erariale"

Sempre più caldo il tema buche e sulla condizione delle strade di Ancona. La questione è stata ripresa dal Consigliere comunale Arnaldo Ippoliti (Ancona 60100) che ha portato la questione in Consiglio comunale e allo stesso tempo consegnato un esposto in Procura e presso la Corte dei Conti.

L’ESPOSTO IN PROCURA E IN CORTE DEI CONTI

L’esposto del Consigliere ed Avvocato Arnaldo Ippoliti è stato depositato nella mattina di lunedì 30 gennaio. Nel testo dell’atto si chiede:

“di accertare come sono stati spesi in 8 anni, 35 milioni di euro per opere di manutenzione asfalti e trovare oggi le nostre strade piene di buche che creano gravi problemi di sicurezza per gli utenti.

Si chiede alle autorità di accertare: a quali aziende sono stati elargiti detti finanziamenti, tramite quale procedura, chi ha poi effettivamente eseguito detti lavori di manutenzione, in quanto tempo, quali certificati di conformità ha poi rilasciato all’esito dei lavori, quanto ha percepito di compenso, chi del Comune di Ancona ha controllato mentre detti lavori venivano realizzati.

Si chiede altresì se la somma spesa in questi ultimi 8 anni di 35 milioni di euro per la manutenzione delle strade, è da ritenersi congrua e compatibile con le condizioni attuali delle strade cittadine.

Se è ravvisabile altresì un danno erariale per gli attuali amministratori, raffrontata la spesa sostenuta in questi 8 anni e il pessimo risultato conseguito. In virtù del fatto che le strade cittadine piene di buche sono state di fretta rattoppate a freddo con catrame e dopo appena due/tre giorni le buche sono tutte riemerse, si chiede se tale attività ha comportato un inutile esborso per il Comune e quindi se è ravvisabile un danno erariale.

Si chiede altresì all’autorità di assumere agli atti l’intervista di Assessori competenti sul Corriere di qualche giorno addietro sulla questione buche-asfalti, i quali, in risposta alle domande dei giornalisti, tentano di giustificare l’amministrazione sul problema buche”.

IN CONSIGLIO COMUNALE

Il Consigliere di opposizione ha poi portato la questione anche in consiglio comunale, interrogando l’assessore ai lavori pubblici Paolo Manarini:

«La situazione pessima delle strade è sotto gli occhi di tutti. Chiedo se sia confermato che il Comune di Ancona ha speso 35 milioni di euro in 8 anni con tali risultati. E viste le condizioni si chiede quando amministrazione intende intervenire per migliorare la condizione per i cittadini».

A rispondere l’Assessore Manarini, che riporta tutti i lavori eseguiti dal 2015 al 2021 e i relativi importi. Nei 6 anni la cifra spesa dall’amministrazione comunale per interventi sulle strade è stata di 25 milioni 227 mila euro.

Alla ricostruzione dei lavori eseguiti pone un’aggiunta l’assessore Foresi che specifica come, con l’arrivo ti temperature più calde ed adatte al tipo di lavori da eseguire, partiranno nuovi lavori sugli asfalti di Via San Martino, Montesicuro e Candia. (QUI L'ARTICOLO CON LE PROSSIME ASFATATURE PREVISTE)

«Sono molto preoccupato- replica Ippoliti- Circolo su Ancona tutti i giorni e vivo la condizione delle strade. Come è possibile che di fronte ad una spesa del genere ci sia una tale condizione delle strade. Bisogna rivedere come vengono assegnati i lavori. Bisogna preoccuparsi di come sono stati gestiti questi lavori. Davanti all’ospedale pochi giorni fa c’era una macchina della Polizia ferma davanti un cratere sulla rotatoria. Si rischia ogni volta che si esce di casa. È una vergogna».





Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2023 alle 09:33 sul giornale del 31 gennaio 2023 - 126 letture






qrcode