counter

Ascoli, atti sessuali dietro ricatto con una minorenne: arrestato 60enne

1' di lettura 12/12/2022 - L'uomo era stato coinvolto anche nell'inchiesta sulle false vaccinazioni

Avrebbe indotto una ragazza minorenne ad avere rapporti sessuali con lui minacciandola di diffondere una foto che lo ritraeva in atteggiamenti intimi con la madre durante un rapporto extraconiugale. Per questo un 60enne ascolano, Maurizio Strappelli, è stato arrestato dai carabinieri, in esecuzione di un'ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Ascoli, con le accuse di atti sessuali con una minorenne, violenza sessuale aggravata e minacce. In manette, posta ai domiciliari, anche la madre della ragazza, in quanto con la sua condotta avrebbe favorito e non impedito la frequentazione della figlia con l’uomo.

Il 60enne, ora rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto, lo scorso gennaio era finito ai domiciliari nell'ambito dell'inchiesta sulle false vaccinazioni Covid, in quanto ritenuto il presunto intermediario tra i pazienti e il medico di base ascolano coinvolto. Dalle intercettazioni relative a quell'inchiesta sarebbero emersi elementi che hanno fatto partire l'indagine per violenza sessuale, dal rapporto extraconiugale tra il sessantenne e la madre della ragazza e altre circostanze poi confermate dalla giovane.

Secondo quanto ricostruito dalla procura ascolana, Strappelli era considerato un amico di famiglia e frequentava spesso l'abitazione della ragazza, sarebbe stato più volte incaricato dalla madre di accompagnare la giovane, minorenne all'epoca dei fatti, a scuola e a scuola di ballo. L'uomo avrebbe costretto la giovane a subire e a compiere atti sessuali con la minaccia di far vedere al padre la foto che lo ritraeva in atteggiamenti intimi con la madre.






Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2022 alle 10:30 sul giornale del 13 dicembre 2022 - 190 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dHSv





logoEV
logoEV
qrcode