counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fano: Giovani vandali scatenati: ‘strage’ di finestrini dietro la stazione, dodici le vetture danneggiate. La rabbia: “Vogliamo le telecamere”

1' di lettura
1006

“Al ritorno da un'intera giornata di lavoro fuori Fano ho trovato la mia auto, e quella di tanti altri pendolari parcheggiate sul retro della stazione, con i vetri completamente distrutti da qualche vandalo che si trovava a passare di lì e aveva voglia di sapere cosa ci fosse nelle nostre auto”. Comincia così lo sfogo di Simona Cerioni, proprietaria di una delle dodici vetture danneggiate lunedì pomeriggio in via dello Scalo, dietro la stazione ferroviaria.

C’è tanta rabbia, infatti, in seguito a un atto vandalico che in tutta probabilità è stato qualcosa di ben più concreto: un tentativo di furto all’interno delle auto posteggiate in un luogo tanto strategico – per i pendolari e non solo - quanto abbandonato a se stesso. Non è ancora chiaro se sia stato effettivamente rubato qualcosa. Di certo qualche malintenzionato ha mandato in frantumi una dozzina di finestrini provocando danni e scatenando reazioni. Quella di Simona, ad esempio, che ha voluto dire la sua in un gruppo social. “Se solo ci fossero state delle telecamere…”, ha aggiunto con rammarico.

Gli uomini del commissariato si sono messi subito al lavoro per fare chiarezza su quanto accaduto attraverso le altre immagini di videosorveglianza della zona. Pare che a compiere il gesto sia stato un gruppo di tre o o quattro ragazzi poco più che maggiorenni. Tra le auto danneggiate risulta esserci anche quella della consigliera regionale del Partito Democratico Micaela Vitri.





Questo è un articolo pubblicato il 06-12-2022 alle 18:20 sul giornale del 07 dicembre 2022 - 1006 letture






qrcode