counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fano: Distacco delle utenze agli alloggi popolari di Bellocchi: Seri, "Concordate alcune azioni con gli enti competenti"

2' di lettura
132

massimo seri

“Verificate le situazioni degli insoluti ed accertato che tra questi non emergono utenti in carico ai Servizi Sociali, abbiamo concordato con gli enti competenti azioni per evitare che il distacco dell’acqua negli appartamenti ERAP in Via XXVII strada si possa ripetere”.

Così il Sindaco Massimo Seri e l’Assessore al Welfare di Comunità Dimitri Tinti dopo l’incontro che si è svolto questa mattina nella sede comunale con la partecipazione di una rappresentanza tecnico-amministrativa di ASET ed ERAP insieme all’amministratore del condominio.

“Ci siamo attivati per analizzare con ASET ed ERAP la natura della vicenda, che annovera al suo interno situazioni complesse ed articolate, con l’urgenza di delineare un percorso che metta fine a quanto si è verificato con il mancato pagamento delle utenze. Innanzitutto, siamo riusciti a concordare un immediato sopralluogo tecnico da parte di ASET per valutare l’effettiva possibilità di separare i contatori in questi condomini, evitando di penalizzare coloro che invece sono in regola con il pagamento delle utenze. Questo elemento, al contempo, permetterà ad ASET, con una gestione amministrativa più semplice e snella, di avviare le azioni di ingiunzione di pagamento sui nuclei familiari inadempienti. A questo intervento di separazione dei contatori, ERAP si è detta disponibile a contribuire alla spesa del relativo investimento. Infine, abbiamo chiesto ad ASET ed ERAP di migliorare in futuro il flusso comunicativo con gli uffici comunali attivando azioni preventive per non arrivare al blocco dell’utenza idrica”.

Per quanto riguarda invece la vicenda degli arretrati dei pagamenti, Seri e Tinti precisano che “dopo la riattivazione della fornitura idrica fino a venerdì 9 dicembre, ASET ha evidenziato che ciascun moroso è invitato a pagare almeno una quota degli insoluti affinché si possa interrompere l’iter della sospensione dell’utenza idrica e dimostrare la disponibilità per un graduale rientro dal debito maturato. Questo punto di mediazione consente a ciascun condomino di poter continuare a fruire dell’acqua, bene prezioso e imprescindibile nell’utilizzo quotidiano”.



massimo seri

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2022 alle 16:26 sul giornale del 06 dicembre 2022 - 132 letture






qrcode