counter

Tassazione agevolata per gli articoli di igiene femminile. Approvata risoluzione in Consiglio regionale. Rossi (Civici Marche): "Marche unite su questa battaglia di civiltà"

2' di lettura 23/11/2022 - E' stata votata all'unanimità in Consiglio Regionale una risoluzione, nata dalla sintesi di una mozione del Consigliere regionale dei Civici Marche (depositaria a settembre 2021) e di una mozione del consigliere Mangialardi, che chiede al Governo di introdurre una tassazione agevolata per gli articoli di igiene femminile, pannolini e pannoloni, argomento che in questi giorni è stato anche all'attenzione del nuovo Governo.

Commenta Rossi: "Questo è un argomento importante e di giustizia sul quale il Governo ha già detto di voler intervenire per un periodo sperimentale. Il tutto dovrà, a giorni, essere confermato in Parlamento. Le Marche chiedono da ora, ufficialmente e all'unanimità, che si intervenga definitivamente sul tema: riduzione al 4% o abolizione dell'aliquota Iva sui suddetti prodotti".

"I prodotti per l’igiene femminile come assorbenti e tamponi hanno un’importanza fondamentale nella vita delle donne, essendo questi articoli diretti ed indispensabili ai bisogni biologici e del benessere delle donne. Altresì - continua l'esponente dei Civici Marche - i pannolini per bambini ed i pannoloni per anziani e/o invalidi rappresentano anch’essi una necessità fisiologica e di benessere indispensabile per queste due categorie".

"Si stima che ogni donna, nell’arco della propria vita, consumi almeno 12.000 prodotti igienici femminili legati al ciclo ed è opportuna anche una riflessione dal punto di vista economico per l’acquisto di tali prodotti indispensabili per la salute ed il benessere, così come il costo dei pannolini per bambini è uno dei tanti ostacoli economici che le famiglie si trovano ad affrontare, costituendo un disincentivo alla natalità. Per quanto riguarda invece adulti ed anziani che soffrono di incontinenza - continua Rossi - esiste una agevolazione IVA al 4% anziché il 22% per l’acquisto di pannoloni, ma, in questo caso, per ottenere l’agevolazione ai sensi della L.104/1992, serve anche il certificato di invalidità, rendendo impossibile l’acquisto con aliquota agevolata per tutte le altre persone".

"In altre Nazioni, come Canada e Irlanda, a differenza dell’Italia, non esiste tassazione sui prodotti per l’igiene femminile e con questa risoluzione unanime chiediamo anche noi l’abolizione o, perlomeno, l’introduzione di un regime di tassazione agevolata non superiore al 4% di IVA per i prodotti sopracitati", conclude Rossi.


da Giacomo Rossi
Capogruppo regionale Civici Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2022 alle 10:45 sul giornale del 24 novembre 2022 - 24 letture

In questo articolo si parla di politica, Giacomo Rossi, comunicato stampa, civici marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dEpY





logoEV
logoEV