counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Arcevia: convegno ARES, Simona Lupini (Misto), "Medicina delle emergenze, un approccio su cui investire"

1' di lettura
82

3 giorni di formazione per gli operatori sanitari dedicate alla Medicina delle Emergenze, nella suggestiva cornice del paese di Arcevia: un approccio multidisciplinare, che tiene insieme cura dei corpi, cura della mente e protezione civile, e che è quanto mai necessario, in questo momento in cui le Marche e non solo fanno i conti con avvenimenti estremi, come alluvioni e terremoti.

L’appuntamento è stato promosso dall’organizzazione di volontariato ARES, che riunisce medici, psicologi, infermieri e logisti esperti nell’affrontare catastrofi umane e naturali: a inaugurare il percorso formativo, la vicepresidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali del Consiglio Regionale delle Marche, Simona Lupini.

Anzitutto, sono qui per ringraziare i volontari Ares e tutto il sistema della Protezione Civile regionale, che abbiamo visto all’opera in tanti momenti drammatici per le nostre comunità” riferisce la consigliera regionale ai margini dell’evento “Proprio queste tragiche circostanze rendono il tema delle maxi emergenze di grande attualità. Recentemente, è stata approvata in Consiglio una mia proposta che impegna la Giunta a investire in nuovi sistemi di allerta, che integrino le nuove tecnologie digitali e di comunicazione, dagli SMS ai sensori, per assicurare una risposta tempestiva alle crisi” ricorda la Lupini, che sottolinea anche come “i principi e le pratiche della Medicina delle emergenze sono un patrimonio fondamentale”.

Proprio per questo, la Consigliera annuncia un nuovo atto in Consiglio, un’interrogazione con cui stimolare “la Giunta regionale a riflettere sulla formazione dei nostri operatori sanitari e di protezione civile, potenziando gli investimenti e lavorando alla formazione di team multidisciplinari con un addestramento omogeneo”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2022 alle 15:47 sul giornale del 11 novembre 2022 - 82 letture






qrcode