counter

Ascoli: Il Comando dei Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno ospita una delegazione dell’associazione UICI

4' di lettura 04/10/2022 - Nel pomeriggio di giovedì 29 settembre il Comando dei Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno ha ospitato una delegazione dell’associazione UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti). Ad accogliere i giovani ospiti il Comandante ing. Luca Verna, il Vice Direttore Ing. Vincenzo Vannarelli, il referente del Gruppo di Lavoro sulla sicurezza e il soccorso alle persone con esigenze speciali, omonimo dell’Osservatorio del CNVVF, e altre componenti del Comando.

Per l’occasione era presente anche l’ex ispettore Massimo Fazzini che negli anni ha seguito le attività del Comando sui temi della sicurezza inclusiva e del soccorso inclusivo.
La sezione di Ascoli Piceno e Fermo è guidata dalla Presidente Gigliola Chiappini che ha accompagnato un primo gruppo di persone con disabilità visiva a conoscere la realtà dei Vigili del Fuoco da vicino, per toccare con mano, letteralmente, i soccorritori, i mezzi e scoprire un mondo fatto di suoni e rumori che rappresentano messaggi e azioni a supporto della sicurezza dei cittadini. Il Comandante Verna ha dato il benvenuto ai giovani ospiti e agli accompagnatori introducendo l’obiettivo degli incontri con le associazioni, ovvero la conoscenza reciproca delle esigenze delle persone con disabilità, delle attività di prevenzione che anche i cittadini possono attuare per una maggiore resilienza ai disastri, e del soccorso. Questa prima visita era dedicata ai giovani associati dell’UICI, bambini e ragazzi che hanno varcato la soglia del Comando pieni di entusiasmo, curiosità e tanta emozione che traspariva dalle prime timide presentazioni. I Vigili del Fuoco hanno raccontato le loro attività istituzionali, la struttura del C.N.VV.F, l’organizzazione del Comando di Ascoli Piceno, la gestione delle chiamate e degli interventi di soccorso tecnico urgente.

Gli ospiti hanno condiviso le loro esperienze di vita, dalle piccole difficoltà quotidiane causate dalle tante barriere che l’ambiente presenta a quelle più grandi rappresentate da situazioni di emergenza che hanno dovuto affrontare, come il terremoto che ha colpito la nostra comunità o l’incendio di una lavatrice. A seguire, visita al parco automezzi VF è stata anticipata dall’esplorazione tattile di due mezzi VF giocattolo di grandi dimensioni che riproducevano nel dettaglio un’autoscala e un APS (auto pompa serbatorio).
Ma la vera emozione è stata la scoperta dei mezzi veri, quelli con le sirene che la piccola Ludovica, accompagnata dal papà, si è perfino arrampicata sul muso dell’autoscala, sostenuta dalle braccia di un Vigile del Fuoco che le ha regalato l’emozione di esplorare il gigante rosso. Abbiamo scoperto che il giovane Francesco, dopo aver impugnato la lancia per lo spegnimento dell’incendio, da grande vuole fare il pompiere. Mentre i lampeggianti blu hanno attirato l’attenzione delle persone con un residuo visivo, le sirene hanno coinvolto l’intero gruppo proiettandolo nello scenario di una emergenza vera, simulata per l’occasione dei Vigili in turno, fra una partenza e l’altra. Tra i tanti suoni e rumori, si distingueva infatti la sirena di chiamata delle partenze e i messaggi degli altoparlanti che riportavano l’oggetto dell’intervento, dal salvataggio animale allo spegnimento incendio.
La Presidente Gigliola Chiappini si è congedata rimandando ai prossimi appuntamenti che avranno come protagonisti gli associati di altre fasce di età, adulti e anziani.

Questo primo incontro con l’UICI presso il Comando di Ascoli Piceno è all’interno di un percorso iniziato sul territorio nel 2014 con il progetto Emergenza e Fragilità, che ha coinvolto negli anni tutte le associazioni della provincia. Molte iniziative sono state realizzate seguendo le attività dell’Osservatorio nazionale sulla sicurezza e il soccorso alle persone con esigenze speciali, per l’occasione rappresentato dall’arch. Elisabetta Schiavone, che ha brevemente illustrato le iniziative svolte da tale organo, all’interno del nel quale le associazioni sono rappresentate dalle federazioni nazionali FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap) e FAND (Federazione Associazioni Nazionali
Disabili). L’Osservatorio, che negli anni ha sviluppato procedure operative per il soccorso inclusivo e percorsi formativi dedicati ai Vigili del fuoco, per le procedure che riguardano la relazione, l’accompagnamento e il soccorso delle persone cieche e ipovedenti è supportato dalle competenze di ANIOMAP (Associazione Nazionale Istruttori Orientamento Mobilità Autonomia Personale) rappresentata da Paola Cataneo. Tra le attività del Comando di Ascoli Piceno ricordiamo le esercitazioni che si sono svolte nell’estate del 2020 sul territorio provinciale (ad Ascoli Piceno, Roccafluvione e San Benedetto del Tronto) nell’ambito del progetto nazionale sul soccorso inclusivo realizzato dal CNVVF in collaborazione con AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). L’obiettivo di queste attività è favorire la conoscenza reciproca tra Vigili del Fuoco e cittadinanza, promuovere la sicurezza inclusiva attraverso la condivisione di buone pratiche e acquisire nuove competenze per il soccorso inclusivo.








Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2022 alle 14:14 sul giornale del 05 ottobre 2022 - 80 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dtBf





logoEV