counter

Carancini: "Castelli 'scappa' dalla Regione e si dimentica le famiglie marchigiane"

1' di lettura 27/09/2022 - Guido Castelli "scappa" dalla Regione e dal ruolo fondamentale di assessore al bilancio e si dimentica delle famiglie marchigiane che in queste settimane vivono con tante preoccupazioni, in alcuni casi il dramma, la necessità di far fronte al pagamento di bollette del gas e dell'energia elettrica quattro volte superiori ai costi ordinari.  

Pensionati, famiglie numerose, persone meno abbienti e in genere nuclei familiari con redditi ISEE bassi sono stati lasciati soli dalla Regione Marche, privi di una scelta di sostegno finanziario, in occasione dell’assestamento di bilancio – atto molto importante che discuteremo in Consiglio regionale il prossimo giovedì 29 settembre.     

Con un emendamento di oltre 22 milioni di euro a mia prima firma e sottoscritto dall'intero gruppo del Partito Democratico abbiamo previsto che anche il Governo di questa Regione per i restanti mesi del 2022 si assuma il dovere sociale di testimoniare e distribuire somme alle famiglie con una previsione finanziaria. 

È passata la comprensibile "sbornia" delle elezioni politiche e il nuovo giorno ci pone di fronte all'emergenza di non vedersi staccare l'energia elettrica ovvero di potersi riscaldare nell'inverno che verrà. Sembrerebbero azioni abituali e scontate, ma oggi non lo sono.     

Nel nostro impegno politico abbiamo il dovere di stare vicino a chi ha più difficoltà e di farlo subito.   

Sulle proposte del Partito Democratico ci aspettiamo che all'indifferenza dell’assessore Guido Castelli si sostituisca la sensibilità del Presidente Francesco Acquaroli.


da Romano Carancini
Consigliere regionale Pd Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2022 alle 17:18 sul giornale del 28 settembre 2022 - 1295 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dsjR





logoEV
logoEV