Acquaroli: "In arrivo l'Esercito per aiutare le zone alluvionate"

2' di lettura 21/09/2022 - A sei giorni dai drammatici eventi che hanno sconvolto il nostro territorio, voglio ripercorrere dal punto di vista amministrativo le tappe e i primi provvedimenti adottati per affrontare la prima emergenza. A meno di 24 ore dall’alluvione il Consiglio dei Ministri ha accolto la nostra richiesta per lo stato di emergenza stanziando i primi 5 milioni di euro di per affrontare le urgenze.

Subito dopo il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale ha emanato l’ordinanza che disciplina il quadro della gestione dei primi interventi urgenti, nominandomi Commissario delegato per l’emergenza. Abbiamo dunque emanato i primi decreti per facilitare le operazioni di stoccaggio dei detriti e dei fanghi e per l’utilizzo degli impianti di gestione. Per la rilevazione dei danni nei Comuni, sia per i cittadini privati che per le attività economiche colpiti, stiamo attivando le procedure così come previsto dall’ordinanza.

Stiamo inoltre individuando il quadro dei Soggetti Attuatori che si occuperanno dei vari adempimenti, predisponendo la Struttura Commissariale Regionale per dare risposte immediate e operative ai territori e adempiendo alle procedure per raggiungere nei tempi più brevi possibili la stima del danno e del fabbisogno. Questa sera, inoltre, arriverà anche l’Esercito, che sarà operativo sui territori colpiti e di supporto alle operazioni di soccorso e di ripristino. In questi giorni ho effettuato numerosi sopralluoghi e visite nei Comuni più colpiti e continuerò a farlo per monitorare l’avanzamento dei soccorsi e delle operazioni di prima emergenza.

Approfitto quindi per ringraziare nuovamente tutti i corpi, gli operatori e i volontari che sono a lavoro, incessantemente da giorni, per soccorrere i cittadini e ripristinare la situazione. Il mio ringraziamento va anche ai Sindaci che sono in prima linea per fronteggiare l’emergenza.


da Francesco Acquaroli
Presidente della Regione Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2022 alle 21:09 sul giornale del 22 settembre 2022 - 2312 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesco acquaroli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/drgG





logoEV