counter

Jesi: Si accascia in mezzo alla strada, poi deruba l'automobilista che si era fermato per aiutarlo

polizia 2' di lettura 18/08/2022 - Vittima del singolare episodio che risale allo scorso maggio, un 66enne di Jesi, che è stato anche picchiato. Il rapinatore aveva un complice, sopraggiunto poco dopo in auto e pronto per la fuga.

Un lavoro certosino quello compiuto dal Commissariato di Polizia, guidato dal dott. Sica, grazie al quale sono stati assicurati alla giustizia due giovani residenti nella Vallesina per aver insieme rapinato un uomo di Jesi. Il fatto risale al 4 maggio scorso. Nella tarda serata un 66 enne alla guida della propria auto, si trovava nell'asse sud nei pressi del centro commerciale Coop di via Gallodoro. Dopo aver notato un ragazzo sdraiato in mezzo alla strada si era fermato per aiutarlo e chiedergli come mai si comportasse così. Il giovane di tutta risposta gli ha sferrato un forte pugno alla spalla che lo ha tramortito. Nel frattempo è arrivata un'altra auto a tutta velocità. Era il complice che lo invitata a fare in fretta per non far leggere la targa dell'auto alla povera vittima.

L'uomo era ancora sdraiato a terra dopo il violento colpo, il giovane lo ha quindi girato col volto a terra e gli ha rubato il portafogli. Poi è scappato col complice a tutta velocità.

La povera vittima una volta rialzatasi ha chiesto aiuto alla Polizia, che dopo averlo accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Urbani, ha subito iniziato le ricerche dei due rapinatori. Le indagini sono partite dai filmati delle telecamere di videosorveglianza sul luogo del fatto, seguite da appostamenti e controlli. E' risultato infatti che i due giovani, poco più che ventenni, era soliti frequentare una sala giochi della zona.

Si è quindi risaliti all'identità dei due, nel frattempo i filmati avevano confermato in pieno la ricostruzione della vittima. Inoltre la perquisizione operata su decreto del Pubblico ministero ha portato a rinvenire la merce rubata.

I due ragazzi, ventenni residenti in due differenti comuni della Vallesina, con precedenti penali contro patrimonio e persona, sono stati quindi denunciati per rapina e lesioni pluriaggravate (commesse da due persone e contro un ultrasessantenne).


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2022 alle 18:20 sul giornale del 19 agosto 2022 - 716 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dlrh





logoEV
logoEV