Ancona, sale sul tetto e minaccia il suicidio: bloccato dai carabinieri e messo in salvo

1' di lettura 05/08/2022 - Completamente nudo l'uomo camminava sui tetti degli edifici nella zona della stazione

Paura nel tardo pomeriggio di ieri per un uomo di 35 anni che, completamente nudo, passava da un tetto all'altro nella zona della stazione ferroviaria di Ancona, minacciando di suicidarsi e farfugliando discorsi privi di senso. Sul posto, dopo le segnalazioni al 112 di numerosi residenti, sono intervenuti i carabinieri del Radiomobile di Ancona e della Tenenza di Falconara, i vigili del fuoco e la Croce Rossa.

L'uomo, un 32enne italiano, era stato prima visto mentre camminava nudo in via Dalmazia. È poi entrato in un condominio e ha raggiunto il tetto, iniziando a passare da un edificio all'altro. Quando i carabinieri sono intervenuti, l'uomo era sul tetto di un edificio di via Lamaticci. I militari si sono arrampicati passando da un condominio vicino e hanno avviato una lunga trattativa con l'uomo abbandonando le pistole su espressa richiesta dell’uomo, apparentemente intimorito dalle armi d’ordinanza. I carabinieri hanno tentato a lungo di far desistere l’uomo che, in piedi sulle tegole era più volte inciampato, rischiando di cadere.

La soluzione della vicenda è arrivata attorno alle 20.30 quando l'uomo ha notato tra i soccorritori in strada due ragazze della Croce Rossa e ha chiesto di farle salire. Le due giovani non si sono tirate indietro e sono salite. Così, mentre l'uomo si avvicinava alle due soccorritrici, i militari sono intervenuti e lo hanno immobilizzato. L'uomo è stato quindi sedato dai medici del 118, fatto scendere in sicurezza e trasportato in ambulanza all'ospedale di Torrette, dove è stato avviato al trattamento sanitario obbligatorio.






Questo è un articolo pubblicato il 05-08-2022 alle 07:43 sul giornale del 06 agosto 2022 - 231 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/djxF





logoEV