counter

Tenta di buttarsi sotto il treno, ragazzo salvato dalla Polfer

1' di lettura 16/07/2022 - Il giovane ha chiamato il padre al telefono e gli ha comunicato l'intenzione di farla finita alla stazione di Ancona.

"Mi getto sotto il treno". Così un ragazzo ha manifestato la volontà di farla finita parlando al telefono con il padre, aggiungendo di essere alla stazione di Ancona. Il genitore ha subito chiamato la polizia ferroviaria di Ancona fornendo la descrizione del figlio e le sue intenzioni. Scattato l'allarme, sono partite le ricerche e sono stati allertati i responsabili della circolazione ferroviaria per l’opportuna limitazione di velocità dei treni.

Fondamentale l’azione di un agente della sala operativa della Polfer che è riuscito a parlare al telefono con il giovane cercando di convincerlo a rinunciare ai suoi propositi e soprattutto guadagnando preziosissimi minuti che sono serviti ai poliziotti per rintracciarlo. Il giovane si trovava nei pressi di Marotta: segnalata la sua posizione, sono stati i carabinieri della Compagnia di Fano a trovarlo e riaffidarlo alle cure dei genitori.






Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2022 alle 10:59 sul giornale del 18 luglio 2022 - 1033 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia ferroviaria, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dged





logoEV
logoEV
qrcode