counter

Confartigianato Trasporti e Fita Cna Marche: "Solo promesse. Intanto le aziende chiudono o fermano i tir"

camion tir 2' di lettura 12/07/2022 - Oltre 500 milioni stanziati e promessi da marzo per mitigare gli effetti del caro carburante, ma ancora fermi. Il comparto dell’autotrasporto marchigiano lancia un grido di allarme.

Le imprese devono sopportare costi di esercizio esorbitanti, imposte e contributi. Speravano almeno di far fronte al rialzo vertiginoso dei prezzi alla pompa, con il credito d’imposta che sarebbe scaturito da queste risorse. E invece ci sono ritardi inspiegabili; mancano ancora i codici di utilizzo.

Le nostre imprese, commentano i Presidenti di Confartigianato Trasporti Marche Elvio Marzocchi e Fita Cna Marche Roberto Grazioli, hanno responsabilmente atteso ma ormai la misura è piena. E’ necessario un immediato intervento del Governo ed in particolare del Ministro Giovannini che non si rende conto della gravità della situazione in cui versa l’autotrasporto italiano. Giovannini e la Viceministra Bellanova devono rendere concreto quanto promesso, altrimenti rischiamo la chiusura di tante aziende o comunque il fermo dei mezzi a partire da quelli a metano liquido.

E’ assolutamente improrogabile un decisivo intervento a sostegno del comparto dell’autotrasporto, con misure specifiche che diano respiro ad un settore essenziale per la movimentazione delle merci così come è importante dare concretezza immediata alle precedenti misure già stanziate ma non ancora utilizzabili dalle aziende di trasporto.

E’ fondamentale dare risposte e risorse, oltre che dare al settore adeguata dignità, garantire le imprese di fronte alla committenza, sostenere un comparto che darebbe occupazione, se solo lo si trattasse con rispetto e regole certe.

Ancora una volta evidenziamo, concludono Confartigianato Trasporti Marche e Fita Cna Marche, la drammatica situazione in cui versa il comparto dell’autotrasporto che, più di altri settori, sta facendo i conti con tutti i pesantissimi effetti dovuti alla difficile congiuntura economica, un settore che rischia il blocco totale dei mezzi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-07-2022 alle 16:26 sul giornale del 13 luglio 2022 - 158 letture

In questo articolo si parla di lavoro, confartigianato, imprese, marche, camion, tir, confartigianato imprese, comunicato stampa, Confartigianato Imprese Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dfx3





logoEV
logoEV
qrcode