Ministro Giovannini nelle Marche, interrogazione della Maggioranza di Centrodestra in Regione

treno binari 2' di lettura 28/06/2022 - Interrogazione a risposta orale sulla visita nel pesarese del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile Enrico Giovannini

Considerato:

che l’arretramento ferroviario di tutta la tratta regionale che corre lungo la litoranea Adriatica è di fondamentale importante sia dal punto di vista ambientale che turistico per un vero sviluppo della Regione Marche;

Che esiste un piano redatto dall’allora viceministro alle Finanze, Mario Baldassarri, che prevedeva un complessivo arretramento della tratta ferroviaria in questione che coinvolgeva tutti i Comuni marchigiani interessati: Gabicce, Pesaro, Fano, Marotta-Mondolfo, Senigallia, Falconara marittima, Ancona, Porto Recanati, Potenza Picena, Civitanova Marche, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, Cupramarittima, Pedaso, Grottammare, San Benedetto del Tronto.

Considerato altresì:

- Che il 30 marzo scorso si è svolto un incontro con tutti i Sindaci dei Comuni della costa, o loro delegati, sull’argomento, dal quale è emersa la ferma volontà di richiedere modifiche al piano proposto dal Ministero competente per il potenziamento della linea ferroviaria Bologna-Bari, piano che ad oggi prevede il solo arretramento ferroviario per la zona di Pesaro e, forse, di Fano;

- Che il Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, in seguito alla riunione con i Sindaci dei comuni della costa, ha inviato una lettera al ministro Giovanni, il 30 marzo scorso, per chiedere un incontro;

- Che il 21 aprile scorso, tutte le Associazioni di categoria (Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Cna, Confesercenti, Confagricoltura, Coldiretti, Cia) si sono espresse per un arretramento complessivo e non parziale della litoranea Adriatica.

Valutato:

come, dal 2037, sarebbe previsto l’aumento esponenziale dei treni merci, uno ogni 6/8 minuti, circa 170 convogli al giorno, senza un concomitante arretramento ferroviario, si andrà a minare irrimediabilmente la vocazione turistica dei Comuni del Centro-Sud della Regione Marche; occorre, al contrario, qualificare e valorizzare la costa marchigiana attraverso importanti modifiche in modo tale da rafforzare la nostra economia in ambito turistico, salvaguardando la sostenibilità ambientale della nostra Regione.

Si interroga il Presidente della Giunta Regionale e l’Assessore di competenza per sapere:

- Se il ministro Giovannini ha risposto alla missiva inviata dal Presidente Acquaroli;

- Se durante la sua visita nella Provincia di Pesaro, prevista nei giorni del primo e due luglio prossimi, il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile Enrico Giovannini ha in programma di incontrare la Regione Marche e i Sindaci della costa, per effettuare un sopralluogo, come da richiesta presente nella lettera del Presidente Acquaroli del 30 marzo scorso.


da I capigruppo: Carlo Ciccioli, Renzo Marinelli, Jessica Marcozzi, Dino Latini, Giacomo Rossi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2022 alle 16:37 sul giornale del 29 giugno 2022 - 135 letture

In questo articolo si parla di attualità, binari, treno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddlk





logoEV