Fano: Schianto in A14, Michele e Giovanni morti sul colpo: il 32enne aveva due figli

1' di lettura 20/06/2022 - È ancora avvolta dalle ombre la dinamica dell’incidente che in cui hanno perso la vita Michele e Giovanni Ascione – padre e figlio rispettivamente di 57 e 32 anni – originari di Napoli ma residenti a Bellocchi di Fano da una ventina d’anni.

Il terribile schianto è avvenuto domenica mattina intorno alle 7 30 in autostrada, non lontano dal casello di Marotta in direzione Ancona. Tre le vetture coinvolte, in un sinistro su cui si sta ancora facendo luce. Di certo c’è lo scontro tra una Toyota Yaris condotta da una ragazza e una Lancia Y con a bordo tre persone: Michele, Giovanni e un loro dipendente di 30 anni, anch’egli di Napoli. Padre e figlio erano infatti contitolari di una piccola ditta attiva nel settore della cantieristica navale, e stavano andando a Senigallia per lavoro. Lo schianto, però, ha impedito ai tre di arrivare a destinazione: per Michele e Giovanni, sbalzati fuori dall’abitacolo, non c’è stato niente da fare, mentre il dipendente è stato trasferito a Torrette di Ancona in prognosi riservata. Come lui, anche la ragazza alla guida della Yaris, le cui condizioni sarebbero però meno gravi. Illese le due persone a bordo di una terza vettura, su cui sarebbero finite alcune schegge in seguito all’urto.

Complessa, dunque, la ricostruzione di quanto accaduto all’altezza del chilometro 184. E c’è voluto tempo anche per l’identificazione di Michele: il 32enne – padre di due figli - viaggiava infatti senza documenti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Fano e il personale del 118. Indagini condotte dagli agenti della sezione autostradale. Traffico rallentato fin verso le ore 11.








Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2022 alle 14:26 sul giornale del 21 giugno 2022 - 4263 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidente, bellocchi di fano, incidente A14, incidente autostrada, articolo, Simone Celli, incidente marotta, giovanni ascione, michele ascione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbYw