counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Variazione di bilancio, Ruggeri (M5S): "Buon segnale per le imprese, dimenticato il sociale"

2' di lettura
153

Marta Ruggeri
Luci e ombre sulla variazione di bilancio approvata stamane dalla maggioranza del consiglio regionale. La capogruppo dei 5 Stelle, Marta Ruggeri, ha infatti evidenziato «un buon segnale per le imprese marchigiane», rilevando però assenza di risorse aggiuntive per le famiglie e in particolare per quei nuclei che più di altri stanno subendo l’impennata dell’inflazione.

Ruggeri è intervenuta come relatrice di minoranza, annunciando il proprio voto di astensione. Per cominciare, allora, gli aspetti positivi di una manovra in chiaroscuro sul bilancio di previsione 2022-2024. «La variazione – ha affermato la capogruppo dei 5 Stelle – rimette in circolo risorse finanziarie a favore del sistema imprenditoriale marchigiano, che per vari motivi non erano state spese per gli scopi cui erano destinate. Si tratta di quattro fondi speciali, per un totale di 7 milioni e 600.000 euro, che alimenteranno contributi e bandi. Un buon segnale, anche se non è sufficiente a risolvere i problemi creati dall’inflazione e dalle sanzioni verso la Russia, che è sempre stata un importante mercato per le esportazioni marchigiane».

Cambiando settore, «bene anche i fondi previsti per l’ospedale di Fermo». Pari a quasi 2 milioni e mezzo, erano destinati in origine alla bretella stradale Porto Sant’Elpidio – Lungotenna. Quanto ai motivi di perplessità, Ruggeri ha eccepito che la variazione è alimentata in gran parte dalla riallocazione di minori spese e di conseguenza sorge il dubbio che possa trattarsi di «una moltiplicazione fittizia di risorse».

Ha concluso la capogruppo dei 5 Stelle: «Le uniche risorse nuove derivano dalla compartecipazione della Camera di Commercio Marche al fondo speciale per la liquidità delle imprese, pari a un milione e mezzo, ma i revisori della Regione hanno posto un grosso punto interrogativo al proposito, esprimendo una riserva nel loro parere obbligatorio. Allo stato attuale delle procedure amministrative e contabili tale somma non potrebbe essere inserita in bilancio tra le entrate della Regione».



Marta Ruggeri

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2022 alle 17:24 sul giornale del 15 giugno 2022 - 153 letture






qrcode