counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Senigallia: Controlli speciali nel week end: giovani con la droga al Mamamia, eccessi alcolici sul lungomare

1' di lettura
1172

Controlli intensificati nel corso del lungo ponte del 2 Giugno da parte dei Carabinieri della Compagnia di Senigallia, coordinati dal capitano Francesca Romana Ruberto. Nel mirino delle forze dell'ordine la repressione delle condotte legate all’uso di stupefacente e all’abuso di alcool.

Il 2 giugno i Carabinieri hanno effettuato un servizio mirato antidoga con il supporto del nucleo cinofilo di Pesaro. I controlli principalmente sono stati svolti alla discoteca Mamamia, in occasione della serata Random che ha attirato centinaia di giovani. Sono stati individuati in particolare 6 ragazzi, assuntori di droga, trovati in possesso di piccoli quantitativi di hashish e marijuana. Sono stati tutti segnalati alla Prefettura. Inoltre sono stati sequestrati a carico di ignoti alcuni quantitativi di sostanza stupefacente rinvenuti in vari luoghi del parcheggio esterno alla discoteca. Alla vista dei militari i possessori hanno evidentemente rutenuto opportuno disfarsi della droga per evitare di essere “beccati”.

Per quanto riguarda le condotte legate all’abuso di alcool, sabato mattina i militari sono intervenuti sul lungomare Mameli dove era stata segnalata la presenza di un uomo che ubriaco che infastidiva le persone. I carabinieri lo hanno identificato, si tratta di un uomo senza fissa dimora, di origini pugliesi, che era in forte stato di alterazione. È stato trasportato in ospedale dal 118 ed è stato sanzionato per ubriachezza molesta.

Infine sabato notti i militari hanno sanzionato un automobilista controllato in centro a Senigallia mentre era alla guida di una Audi A1. All'uomo, che aveva un tasso alcolico di 0,77 g/L, gli è stata ritirata la patente ed è stato sanzionato amministrativamente per guida in stato di ebbrezza.



Questo è un articolo pubblicato il 05-06-2022 alle 12:11 sul giornale del 06 giugno 2022 - 1172 letture






qrcode