counter

Civitanova: Ex area Anconetani, Cipolla: "trasformarla in parcheggio una scelta senza visione"

3' di lettura 01/06/2022 - Non è una questione di con quale cavillo giuridico l’ex area Anconetani può mantenere lo stato di parcheggio deciso dalla giunta attuale, non è una questione di vittoria con il Tar a favore di tale giunta, e non è nemmeno una questione che è stata utilizzata una procedura che è impugnabile e lo sarà, è una questione di buon senso e rispetto per un’area che genera 35 milioni di euro di fatturato e dove vi lavorano più di 130 persone.

Quella è un’area portuale, necessaria allo sviluppo degli operatori del porto, molte volte lo abbiamo detto, ed averla trasformata in area di parcheggio per sopperire alla mancanza di visione e previsione nella gestione dei parcheggi necessari ad una città in crescita, non può mettere Palazzo Sforza dalla parte della ragione. Oltre alla legge, ad un fare ad oltranza, esiste un’etica, un’etica sociale, un’etica imprenditoriale, perché il comune comunque è un’azienda, e da qualche anno l’etica è sparita. Un’area che negli ultimi 16 anni non è mai stata seguita da parte delle forze che governano la città, per il suo sviluppo, per la sua sistemazione, non può avere colpa alcuna. Non può essere accusata l’area portuale di trascuratezza, e pertanto viene posto in ordine un bel parcheggio. Negli ultimi due anni ci sono state aziende del settore costruzioni navali interessate a quell’area, l’avrebbero messa a norma, avrebbero aiutata tutta la filiera a rigenerarsi, portato sostegno economico alla città ed avrebbero dato lavoro ad altre trenta persone. Se Palazzo Sforza avesse avuta la visione del fare si sarebbe mossa in tal senso ma invece prosegue nel tamponare le emergenze.

Le emergenze hanno un costo economico e sociale maggiore del fare prevedendo, del fare con la giusta visione al domani, il tamponare in questo modo in parcheggi è come mettere un piccolo cerotto su di una ferita che deve essere curata con punti di sutura. Le soluzioni tampone non guariscono, non portano soluzioni positive definitive, tamponano, ma quanti problemi avranno gli operatori del porto ed avrà la città e tutti i suoi cittadini usando sempre tamponi.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino






Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 01-06-2022 alle 21:33 sul giornale del 02 giugno 2022 - 159 letture

In questo articolo si parla di politica, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/c0jb





logoEV
logoEV
qrcode