counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Fano: Sostegno ai cittadini in difficoltà, ecco i nuovi aiuti: firmato protocollo d'intesa tra Comune e sindacati [FOTO e VIDEO]

3' di lettura
284

Un documento che poggia su tre pilastri: contrasto al disagio abitativo, contenimento delle bollette per le famiglie in difficoltà e condivisione dei criteri di accesso ai servizi. Martedì mattina il sindaco Massimo Seri, l’assessore al welfare di Comunità Dimitri Tinti e l’assessora al bilancio e tributi Sara Cucchiarini hanno siglato un protocollo con Cgil, Cisl e Uil. Una condivisione per definire le linee programmatiche che guidano il bilancio comunale affinché il tessuto sociale sia coeso e rafforzato da un collante che sia frutto di una sintesi politica tra i soggetti coinvolti.

“La pandemia ha rivoluzionato e modificato le necessità - ha detto Seri -, e oggi c’è bisogno di prossimità. Come amministrazione, insieme ai sindacati abbiamo voluto come prima cosa tutelare le fasce più deboli. Abbiamo ragionato tenendo conto delle azioni che potessero avere una maggiore efficacia per contrastare le povertà. Il Covid ha inasprito situazioni già difficili aprendo nuove falle nella nostra comunità. Negli ultimi anni il nostro Comune ha compiuto scelte decise per essere sempre più incisivi a rispondere ai bisogni in un’ottica di concertazione con le organizzazioni sindacali. Anche quest’anno - ha concluso - l’impegno è già orientato a interventi che abbiano la capacità di accompagnare le famiglie in difficoltà nella gestione quotidiana”.

Tinti ha poi elencato le somme messe a disposizione. “Con i sindacati - ha spiegato - abbiamo fatto un salto di qualità anche nel ridefinire l’ex fondo anticrisi, legato alla vecchia crisi occupazionale, ampliando la definizione e gli interventi nel nuovo ‘fondo per il contrasto al disagio' nel 2022, che poi sarà accompagnato da un percorso di concertazione sociale. Al contrario degli altri anni partiamo da una disponibilità di 290 mila euro. Sono contemplate varie misure tra cui il sostegno all’acquisto di beni di prima necessità con i buoni spesa tramite accredito nella tessera sanitaria per le famiglie con disagio sociale ed economico seguite dai servizi sociali, il supporto al pagamento delle bollette per le utenze domestiche sia per il servizio idrico sia per il servizio di igiene urbana, grazie alle risorse messe a disposizione da Aset, e infine il sostegno al pagamento dell’affitto con risorse che poi verranno integrate in fase di assestamento e che, come lo scorso anno, produrranno un effetto moltiplicatore sulle risorse del fondo nazionale che saranno ripartite dalla Regione al nostro comune così da soddisfare gran parte del fabbisogno delle famiglie in affitto”.

“Questo protocollo - ha sottolineato l'assessora Cucchiarini - sintetizza anche il percorso e il confronto fatto fino ad oggi con le sigle sindacali. Il nostro impegno è stato intenso per tutelare le fasce più deboli. Per quanto riguarda le agevolazioni Tari abbiamo stanziato ben per 1 milione 250mila euro, di cui 450mila saranno destinati alle imprese, 250 mila euro alle famiglie e 550mila euro, che derivano dal recupero dell'evasione, andranno a calmierare gli incrementi legati al Pef Tari (Piano economico finanziario) approvato da Ata. Proprio sul recupero dell’evasione abbiamo fatto un notevole sforzo per cercare di trovare un punto di equilibrio”.

Seguono foto e video.





Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2022 alle 08:56 sul giornale del 01 giugno 2022 - 284 letture






qrcode