Civitanova: Conte in piazza con Squadroni: "sulla Bolkestein accordo equilibrato", ma qualche balneare mugugna

4' di lettura 26/05/2022 - Guerra o pace? Parchi o cemento? Aiutare i bisognosi o lasciarli al loro destino? La bambina di 6 anni che Giuseppe Conte porta con sé sul palco di piazza XX Settembre non sbaglia una risposta. Per l’ex premier, in città a sostenere la candidatura a sindaco di Silvia Squadroni, è l’emblema della semplicità e del buon senso che il Movimento 5 Stelle vuole mettere nella sua azione di governo, che sia a Roma o a Civitanova.

Scortato dalla deputata Mirella Emiliozzi («sono emozionata come 10 anni fa, quando ero io candidata sindaco», ha ricordato la parlamentare pentastellata) e dal consigliere comunale Stefano Mei, Conte ha toccato i grandi temi dell’attualità, partendo dall’accordo siglato in mattinata in Commissione industria al Senato proprio sulle modalità di questo passaggio epocale che sta vedendo i balneari da tempo sul piede di guerra. Un accordo all’interno del quale si parla anche di indennizzi per gli operatori che dovranno lasciare le loro concessioni per gli investimenti fatti durante gli anni. «Non facciamo promesse utopistiche, crediamo di aver trovato un accordo equilibrato, le gare andranno fatte e le faremo», ribadisce Conte e qualche balneare presente mugugna, anzi, strepita proprio: «Ci avete levato tutto», grida a squarciagola un presente.

Ma il leader pentastellato non se ne cura, stringe la mano della sua “piccola amica” e tira dritto. Ribadendo la linea dei suoi sulla guerra. «Fermiamo questa ubriacatura che rischia di produrre un’escalation planetaria – tuona Conte al centinaio abbondante di presenti arrivati ad ascoltarlo nella calura di questo pomeriggio di fine primavera – non ne abbiamo bisogno e ci batteremo per questo. Pensiamo al verde, alla rigenerazione urbana, a dare una risposta ai 10 milioni di poveri che ci sono in Italia». Ed ecco l’affondo a Matteo Renzi, che sta preparando il referendum per abolire il reddito di cittadinanza. «C’è un politico che sta raccogliendo le firme per toglierlo e destinare quei soldi all’acquisto di armi – rilancia Conte – le raccogliamo noi le firme: ma per mandarlo a casa». Piccolo particolare: Italia Viva fa parte della coalizione che sostiene la Squadroni al fianco dei 5 Stelle a Civitanova…

Conte rivendica parte del merito nell’uscita dalla pandemia covid, che ha pilotato nella sua prima parte, quella più dura («il nostro contributo è stato incontestabile e i cittadini ce lo riconoscono»), e guarda anche alle elezioni del 2023, verso una possibile alleanza con il Pd. Quella alleanza che a Civitanova non è maturata. «Non parlerei di “centrosinistra” ma di “campo progressista” – precisa l’ex presidente del consiglio – ma no ad allargamenti incondizionati: ci vuole un progetto ben preciso, con soggetti responsabili che non stanno lì a guardare solo alla loro sopravvivenza politica. La leadership? Non è un problema che mi pongo, pensiamo alla gente».

Squadroni sorride e incassa il sostegno, ringraziando Conte per la venuta in città. «Con il Movimento 5 Stelle siamo uniti dalla voglia di stare tra la gente e progettare il futuro – ha rimarcato la candidata sindaco – abbiamo bisogno di vedere e dare una prospettiva, soprattutto ai giovani. A Roma vediamo spesso troppe ambiguità nella politica, ma in Conte ritrovo coraggio, onestà e trasparenza. Per voi Civitanova può sembrare una piccola realtà, ma qui c’è tutta la nostra storia, le nostre radici. Vogliamo che la sana gestione della cosa pubblica torni al centro come non lo è più stata da tempo. Noi siamo per gli imprenditori, non per i prenditori».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.

Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".

Per Telegram cercare il canale desiderato.

CittàWhatsappTelegram
Ancona350.0532033@VivereAncona
Ascoli353.4149022@VivereAscoli
Camerino340.8701339@VivereCamerino
Civitanova376.0316331@VivereCivitanova
Fabriano376.0081705@VivereFabriano
Fano350.5641864@VivereFano
Fermo351.8341319@VivereFermo
Jesi371.4821733@VivereJesi
Macerata328.6037088@VivereMacerata
Osimo320.7096249@VivereOsimo
Pesaro371.4439462@ViverePesaro
Recanati366.9926866@VivereRecanati
San Benedetto351.8386415@VivereSanBenedetto
Senigallia351.7275553@VivereSenigallia
Urbino371.4499877@VivereUrbino







Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2022 alle 18:18 sul giornale del 27 maggio 2022 - 201 letture

In questo articolo si parla di politica, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9li