Macerata: Maltrattamenti su un'alunna disabile: ai domiciliari un'insegnante di sostegno e un'assistente sociale

carabinieri 1' di lettura 21/05/2022 - Un'insegnante di sostegno e un'assistente sociale sono state arrestate dai carabinieri per maltrattamenti su un'alunna disabile.

I fatti si sono verificati all'istituto di istruzione superiore "Filelfo" di Tolentino. A carico delle due donne finite ai domiciliari ci sarebbero episodi di insulti, minacce e schiaffi a scuola contro una ragazza di 16 anni affetta da un grave disturbo cognitivo che rientra nello spettro autistico.

A finire in manette sono state una docente di sostegno e un'assistente sociale alla comunicazione e all'autonomia, indagate per maltrattamento pluriaggravato. I fatti risalgono allo scorso mese di marzo, quando i militari si Tolentino sono stati allertati dalla dirigenza scolastica dell'Istituto d'Istruzione Superiore Francesco Filelfo, a seguito della segnalazione di una docente, che aveva denunciato i comportamenti anomali di un'insegnante di sostegno. Tutti i fatti contestati alle due donne sono avvenuti durante l'orario scolastico. La ragazza veniva fatta oggetto di scherno per le difficoltà connesse alla sua disabilità.

Le indagini, svolte tramite l'installazione di telecamere a scuola a l'ascolto di testimoni, hanno permesso di accertare, oltre al coinvolgimento di un'insegnante di sostegno 41enne, da tempo presente nell'istituto, anche quello di un'assistente sociale, assunta tramite cooperativa.


di Roberto Scorcella
robertoscorcella@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2022 alle 17:22 sul giornale del 23 maggio 2022 - 258 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tolentino, disabile, maltrattamenti, domiciliari, articolo, roberto scorcella, filelfo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8uR





logoEV
logoEV