Infermieri, Luca Santarelli: “Troppe le criticità ancora in attesa di essere risolte”

1' di lettura 12/05/2022 - “Nei 19 mesi di svolgimento del mio mandato come consigliere regionale non è passata una seduta dell’Assemblea legislativa, della Commissione di cui faccio parte, o una riunione a cui ho partecipato, dove non abbia ricordato la categoria degli infermieri, a cui appartengo con orgoglio da oltre 30 anni e della quale conosco bene le difficoltà, i sacrifici e le rinunce”. Così Luca Santarelli (Rinasci Marche) in occasione del 12 maggio, Giornata internazionale dell’infermiere.

“Fin dal primo giorno di Aula consiliare – prosegue - ho ribadito con forza che sarei stato la voce dei senza voce, che avrei lottato sempre a favore dei più deboli, con lo sguardo rivolto costantemente al miglioramento della categoria degli infermieri”.

Numerosi i problemi del comparto ancora in attesa di essere risolti, “più volte messi in evidenza durante i lavori del Consiglio regionale attraverso molteplici mie interrogazioni o mozioni”. Tra le principali criticità la mancanza personale infermieristico, le condizioni di lavoro “con infermieri spesso costretti a lavorare con doppi turni o addirittura che si vedono cancellare le ferie”.

Santarelli punta anche il dito sul trattamento economico “tra i più bassi d’Europa, senza dimenticare ledifficoltà legate ai riconoscimenti di carriera”. Di qui il rinnovato impegno dell’esponente di Rinasci Marche perché le problematiche emerse negli anni trovino quanto prima soluzioni concrete. “Proseguirò a lavorare con impegno e dedizione – conclude - per la difesa dei più fragili e delle categorie che maggiormente necessitano vicinanza e aiuto”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2022 alle 13:01 sul giornale del 13 maggio 2022 - 132 letture

In questo articolo si parla di verdi, attualità, politica, marche, comunicato stampa, rinasci marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c68k





logoEV
logoEV