counter

Fermana nei guai, crolla con l'Olbia 1-3

4' di lettura 15/04/2022 - FERMO - I gialloblù perdono nettamente in casa contro l'Olbia e rischiano di disputare i play out nella posizione di svantaggio, anche da penultimi. Escluso solo l'ultimo posto, andato al Grosseto, che è retrocesso questa sera. Fra dieci giorni per la Fermana ultima di campionato a Chiavari dove sarà necessario un miracolo.

La Fermana disputerà i play out, non succedeva da 17 anni, ma questa volta rischia di disputarli nella posizione di svantaggio che in caso di doppio pareggio porta alla retrocessione, e questo non era mai capitato. Per evitarlo i gialloblù dovrebbero vincere fra dieci giorni nell'ultima partita di campionato a Chiavari, a casa dell'Entella, che però è ancora in lotta per il 4° posto, e sperare in altri risultati ad incastro. L'avversaria della Fermana agli spareggi ancora tutta da decidere, lo sarà negli ultimi 90', tra Pistoiese, Viterbese o Imolese.

La suadra canarina poteva approfittare della sconfitta della Pistoiese e del pareggio della Viterbese, con una vittoria sull'Olbia le avrebbe sorpassate entrambe piazzandosi nella posizone migliore per disputare gli spareggi salvezza, invece ora la sua posizione è ulteriormente complicata, con la vittoria dell'Imolese sulla Vis Pesaro i gialloblù rischiano anche il penultimo posto. Resta per fortuna escluso solo l'ultimo posto che è andato al Grosseto, retrocesso matematicamente questa sera.
Unici vincitori ancora una volta i tifosi che hanno sostenuto per tutta la gara la propria squadra e che ora la aiuteranno anche nella difficile doppia sfida play out.

LA PARTITA - Baldassarri conferma il "suo" 4-4-2 (che sembra più idoneo alle capacità degli interpreti che ha in rosa la Fermana), con qualche sorpresa: Alagna spostato a sinistra con Rossoni esterno destro; sulla mediana, in sostituzione dello squalificato Mbaye c'è Capece anziché Graziano come molti si sarebbero aspettati.

LA CRONACA - L'approccio alla gara è quello giusto, finalmente i gialli anticipano gli avversari, non perdono palla e lottano per conquistarla o recuperarla. Nel giro di pochi minuti la Fermana colleziona diverse occasioni pericolose, più di tutti Capece che costringe Ciocci ad una difficile respinta. Col passare dei minuti però i canarini perdono il bandolo della matassa mentre l'Olbia diventa insidiosa in contropiede e tiene sveglio Ginestra. Al 36' l'occasione più limpida, una mischia in area dell'Olbia con protagonisti Scrosta e Cognigni dopo un corner, un giocatore sardo rischia l'autogol. Il primo tempo termina con un po' di mischie e tensione nervosa.

Ripresa. Al 5' l'occasione più limpida della giornata dopo un corner: Ginestra si oppone ad un giocatore in maglia bianca da pochi metri salvando la propria porta. Marchi subito dopo il suo ingresso, ci prova. 23' Olbia perioloso sugi sviluppi di un corner, Ginestra interviene due volte, quando non ci arriva il portiere ci pensa Alagna a salvare sulla linea un gol ospite fatto.

Quando la gara sembrava incanalata in un tranquillo 0-0, intorno alla mezz'ora la Fermana fa harakiri, prima l'Olbia slocca su un retropasaggio di Blondett su cui si inserisce l'ex Udoh King che anticipa di un soffio Ginestra (0-1) e poco dopo i sardi, con la Fermana frastornata, fanno il bis con una bella conclusione da lontano in diagonale di Biancu (0-2).
La Fermana non dispera, si ributta in avanti, Pannitteri conquista un rigore e lo trasforma: 2-1. OP77 riapre le speranze per pareggiare, con questo gol arriva a quota 10 e in doppia cifra, unica nota positiva di una stagione da dimenticare. Poco dopo però piove su bagnato, su un contrasto a centrocampo Scrosta si prende il secondo giallo e torna negli spogliatoi prima degli altri quando mancano 8' al termine del tempo regolamentare. Con i suoi in dieci il mister inserisce tra gli altri anche Boateng che non giocava da un anno ma a fare il gol successivo è Ragatzu in pieno recupero. Termina 3-1.

FERMANA (4-4-2): Ginestra; Rossoni (37' st Frediani), Blondett, Scrosta, Alagna; Pannitteri, Graziano, Capece (43' st Spedalieri), Rodio (20' st Simonelli); Kyeremateng (43' st Boateng), Cognigni (20' st Marchi). A disp. Moschin, Parodi, Sangiorgi, Bugaro, Giannò, Graziano. All. Gabriele Baldassarri.

OLBIA (3-5-2): Ciocci; Pisano (9' st Pinna), La Rosa, Brignani; Arboleda, Ladinetti (37' st Boccia) Lella (37' st Chierico), Travaglini; Ragatzu; Udoh King, Mancini (28' st Biancu). A disp. Van der Want, Renault, Giandonato, Occhioni, Manca All. Massimiliano Canzi.

ARBITRO: Marco Ricci di Firenze; ass. Emilio Micalizzi di Palermo e Roberto D'Ascanio di Roma 2; quarto ufficiale il signor Adil Bouabid di Prato.

RETI: 28' st Udoh, 30' st Biancu, 32' st Pannitteri (rig.); 48' st Ragatzu.

NOTE: espulso Scrosta al 37' st per doppia ammonizione; ammoniti Scrosta, Ladinetti, Mancini, La Rosa, Pisano, Ciocci, Udoh; recupero 1+5; Spettatori 856 di cui 166 abbonati, incasso lordo complessivo circa 1500 € (compreso rateo abbonati 527,67 euro).

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2022/04/10/fermana-ko-di-misura-con-la-reggiana-e-condannata-ai-play-out/2100152498/

https://www.viverefermo.it/2022/04/09/fermana-contro-la-reggiana-vincere-o-morire-biglietto-a-2-euro/2100151192/

https://www.viverefermo.it/2022/04/07/fermana-crediamo-ci-contro-la-reggiana-tutti-allo-stadio-a-2-euro/2100148845/

https://www.viverefermo.it/2022/04/04/inutile-pari-ad-imola-la-fermana-scivola-di-una-posizione/2100145213/

https://www.viverefermo.it/2022/03/28/una-rigenerata-fermana-sfiora-il-colpaccio-col-cesena-che-pareggia-in-extremis-2-2/2100137772/

https://www.viverefermo.it/2022/03/27/fermana-baldassarri-al-debutto-possiamo-mettere-in-difficolt-il-cesena/2100137199/

https://www.viverefermo.it/2022/03/21/fermana-baldassarri-il-nuovo-allenatore-al-posto-di-riolfo/2100131183/






Paolo Bartolomei


Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2022 alle 08:55 sul giornale del 16 aprile 2022 - 190 letture

In questo articolo si parla di sport, paolo bartolomei, articolo, fermana football club, olbiacalcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c1CK





qrcode