Giunta regionale alleggerisce pressione fiscale complessiva derivante da addizionale regionale all’IRPEF, rimodulata nei nuovi scaglioni nazionali

Soldi 1' di lettura 16/03/2022 - La Giunta regionale riduce la pressione fiscale complessiva per i contribuenti marchigiani derivante dall’addizionale IRPEF. 

È stata infatti approvata dalla Giunta regionale la proposta di legge che adegua la normativa regionale in materia di addizionale regionale all’IRPEF alla nuova articolazione degli scaglioni IRPEF stabilita dalla legge di bilancio statale 2022.

Un intervento necessario per assicurare l’allineamento alla normativa statale, prevedendo nel contempo l’alleggerimento del carico fiscale complessivo dell’addizionale regionale.

“La riforma degli scaglioni IRPEF – precisa l’assessore regionale al Bilancio e Finanze, Guido Castelli – impone di adattare l’addizionale regionale alla nuova matrice fiscale. Nell’operare questo doveroso adeguamento, la Giunta si è premurata di garantire che l’esito dell’operazione non producesse un aumento del gettito. La proposta che sarà sottoposta all’approvazione dell’Assemblea legislativa regionale entro il 30 marzo va in questo senso”.

L’addizionale risulta infatti rimodulata come segue:

- 1,23% fino a 15mila euro di reddito;

- 1,53% dai 15mila ai 28mila euro di reddito;

- 1,70% dai 28mila ai 50mila euro di reddito;

- 1,72% per i redditi oltre i 50mila euro.

La misura proposta prevede un alleggerimento del gettito complessivo dell’addizionale in entrata nel bilancio regionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2022 alle 15:34 sul giornale del 17 marzo 2022 - 145 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, soldi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cSDB





logoEV
logoEV