counter

Senigallia: Guerra in Ucraina: Senigallia si mobilita per la solidarietà, Caritas e Diocesi coordinano gli aiuti

1' di lettura 02/03/2022 - Senigallia in prima linea per aiutare il popolo ucriano, dilaniato dalla guerra. Da giorni si è messa in moto la macchina della solidarietà, tante le richieste che ci arrivano di informazioni su come poter aiutare non solo i profughi ma anche i milioni di ucraini in questo momento sotto i bombardamenti russi.

La generosità di tanti senigalliesi non deve essere dispersa e come sempre, in queste situazioni di emergenza, occorre affidarsi a canali sicuri e affidabili. Come quelli di Caritas, abituata a gestire nella massima trasperenza, aiuti alle popolazioni bisognose. Caritas Senigallia, insieme alla Diocesi di Senigallia, ha avviato una raccolta fondi (qui il link per le donazioni https://www.ridiamodignita.it/dona/emergenza-ucraina-aiuti-umanitari ) che, sarà poi trasferita direttamente a Caritas Ucraina. Contemporaneamente viene avviato una sorta di "censimento" su eventuali disponibilità per accogliere i profughi che arriveranno anche nel nostro territorio.

Tutte le informazioni e le iniziative sono spiegate da Don Paolo Gasperini, parroco del Portone, e da Giovanni Bomprezzi, direttore Caritas Senigallia.








Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2022 alle 21:00 sul giornale del 03 marzo 2022 - 323 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo, solidarietà ucraina, aiuti ucraina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cO7M





logoEV
logoEV
qrcode