counter

Senigallia: Omicidio di Roncitelli. Loris Pasquini condannato a 22 anni, sparò al figlio Alfredo

loris pasquini 1' di lettura 26/02/2022 - E' stato condannato a 22 anni di carcere Loris Pasquini, il 73enne di Roncitelli che uccise il figlio Alfredo, 27 anni, con un colpo di pistola che lo raggiunse mortalmente alla gola nel marzo del 2021 al culmine di una lite in casa.

La sentenza di primo grado arriva ad un anno dalla tragedia. L'ex ferroviere senigalliese è stato condannato per omicidio volontario aggravato dalla parentela e per detenzione illegale di arma (la Beretta con cui sparò al figlio infatti non era stata mai denunciata). Una pena, quella stabilita dalla Corte, che ha aumentato il numero degli anni di carcere rispetto a quelli chiesti dalla Procura (erano 15) considerate proprio le aggravanti.

Il giudizio immediato era stato chiesto proprio considerata "l'evidenza dei fatti", di cui lo stesso Pasquini aveva ammesso le responsabilità fin da subito giustificando però quel colpo di pistola come "legittima difesa", perchè tra padre e figlio era scoppiata una violenta lite e Alfredo aveva anche un bastone. Al momento Loris Pasquini si trova agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. Gli avvocati difensori Silvia Paoletti e Roberto Regni hanno annunciato di ricorrere in appello.






Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2022 alle 08:50 sul giornale del 28 febbraio 2022 - 404 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo, loris pasquini, omicidio roncitelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cOgl





logoEV
logoEV
qrcode