counter

Il messaggio della Fermana: "Facciamo quadrato e stiamo vicini alla squadra"

4' di lettura 25/02/2022 - FERMO - La Fermana Football club attraverso un comunicato stampa invita tutto l’ambiente a stringersi intorno alla squadra in questo delicato e difficile momento della stagione. La permanenza in serie C è l'obiettivo primario della società e di tutte le componenti, ma anche di una provincia intera.

La conservazione della categoria professionistica in questa e nelle prossime stagioni è il traguardo fondamentale anche in prospettiva per il prestigio e il futuro del club gialloblù. L’invito per i tifosi, gli sportivi e gli appassionati è quello di stringersi intorno alla squadra per queste ultime partite che sono di fatto dieci finali.

Nel recupero di mercoledì scorso la Fermana è stata sconfitta a Montevarchi da una diretta concorrente e adesso la posizione dei gialloblù in classifica si è fatta delicata perché la prima squadra che si incontra in graduatoria, partendo dal basso, al di fuori della griglia play out è proprio la formazione toscana a 29 punti, +3 dalla Fermana.
Al termine di quella gara la squadra canarina era stata contestata duramente dai propri tifosi e anche sui social, soprattutto sul profilo Facebook della società gialloblù, sono comparsi numerosi commenti duri, oppure ormai scoraggiati. La sconfitta subita allo stadio "Brilli Peri" è stata provocata da tanti errori e distrazioni di molti giocatori e anche da alcune decisioni tattiche dell'allenatore Giancarlo Riolfo che ai tifosi non sono andati giù.
Alla ripresa degli allenamenti, ieri, giovedì, al campo "Luca Pelloni" di Porto S. Giorgio invece nessun tifoso e alcuna contestazione, la squadra canarina ha potuto riprendere serenamente il proprio lavoro.

Il bravo esterno di centrocampo Francesco Rodio ieri è tornato ad allenarsi in gruppo ed anche Stefano Parodi, uscito malconcio dalla gara di mercoledì per una lieve congestione, mentre Malick Mbaye è sulla via del recupero. Non ha invece preso parte alla seduta Nicolò Sperotto alle prese con un brutto virus intestinale. Kingsley Boateng invece lunedì 28 febbraio si sottoporrà ad una visita specialistica di controllo per sapere quando potrà tornare in campo; Donato De Pascalis infine continua il suo percorso di recupero secondo la tabella di marcia prefissata, ma putroppo difficilmente lo rivedremo in campo per questa stagione.

Domenica (ore 14.30) per la Fermana altra trasferta toscana, a Lucca, in casa di una squadra che ieri ha battuto 3-0 l'Entella; per questo motivo i rossoneri domenica avranno un giorno in meno di riposo rispetto alla compagine allenata da Riolfo. Non ci sarà Edoardo Scrosta, squalificato (fino al 28 febbraio, quindi salterà solo una partita) per somma di ammonizioni dopo il giallo rimediato a Montevarchi all'ultimo minuto, mentre rientrerà Alagna dopo la giornata di squalifica scontata in settimana e rimediata domenica contro il Pescara.
Allo stadio "Porta Elisa" di Lucca arbitrerà Mattia Ubaldi di Roma 1, due suoi precedenti con la Fermana (7 novembre 2020 Cesena - Fermana 1-1 e in questa stagione Carrarese-Fermana 1-0 del 25 settembre scorso). Sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Manuel Marchese di Pavia e dal quarto ufficiale di gara Lorenzo Vaccala di Sassari.

Con quella di domenica prossima sono dieci le gare mancanti al termine, ultima della regular season prevista per il 23 aprile (Entella-Fermana).

Questo il messaggio del presidente della Fermana Calcio Umberto Simoni, diffuso oggi dalla società di viale Trento attraverso un comunicato stampa.
"Ho incontrato proprio di recente la squadra e l'ho invitata a dare il massimo e mettercela tutta, con grinta e determinazione, dimostrando tutto il proprio valore. Non possiamo più sbagliare e dobbiamo scendere con la mentalità vincente, lottando al primo all'ultimo minuto. E' un momento particolare nel quale non ci possiamo più permettere di commettere errori. Lo dobbiamo fare per la città di Fermo, per la società e per i tifosi: è importantantissimo fare risultato. Il mio appello è all'unità e alla compattaezza di tutte le componenti che fanno parte e che amano la Fermana".

"Forza ragazzi! Jamo Fermà!" si conclude il comunicato con la tipica frase di incoraggiamento usata dai tifosi.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2022/02/24/anche-a-montevarchi-gli-episodi-affondano-la-fermana/2100108122/

https://www.viverefermo.it/2022/02/21/fermana-eroica-ridotta-in-dieci-impone-l1-1-al-pescara/2100105311/

https://www.viverefermo.it/2022/02/20/torna-fermana-pescara-ma-i-dolci-ricordi-del-passato-lasciano-spazio-alla-dura-realt/2100104558/

https://www.viverefermo.it/2022/02/17/fermana-ko-a-siena-e-in-fondo-la-classifica-sempre-pi-corta/2100102424/

https://www.viverefermo.it/2022/02/14/fermana-e-vis-pesaro-un-pareggio-dopo-la-battaglia/2100099505/

https://www.viverefermo.it/2022/02/07/fermana-buon-pari-a-grosseto-ma-la-coda-si-avvicina/2100093718/

https://www.viverefermo.it/2022/02/03/pannitteri-gol-la-fermana-in-rimonta-pareggia-col-gubbio/2100090995/

https://www.viverefermo.it/2022/01/31/tra-fermana-e-carrarese-tante-mischie-ma-nessun-gol-0-0/2100087457/




Paolo Bartolomei


Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2022 alle 14:08 sul giornale del 26 febbraio 2022 - 240 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana, paolo bartolomei, articolo, presidente simoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cN3O





logoEV
logoEV
qrcode