counter

Pd aderisce all’appello dell’Università della Pace: “Le Marche si adoperino per far prevalere le ragioni della diplomazia”

pd partito democratico 2' di lettura 23/02/2022 - “Aderiamo convintamente all’appello promosso dall’Università della Pace per scongiurare la minaccia di un drammatico conflitto tra la Russia e l’Ucraina, che rischia di riportare la guerra nel bel mezzo dell’Europa, aggravando ulteriormente un quadro generale già compromesso da due anni di pandemia.

Siamo convinti che ciascuno di noi, a ogni livello di responsabilità istituzionale e non, può dare un contributo affinché prevalgano le ragioni della diplomazia. E crediamo che da questo punto di vista un territorio come le Marche, dove i valori della pace, della democrazia, della solidarietà e della cooperazione rappresentano tratti ben definiti della nostra cultura e della nostra identità, possa e debba agire attraverso le sue istituzioni affinché il governo italiano ascolti le voci di tante associazioni, enti locali e singoli cittadini. Voci che, quotidianamente, si innalzano per costruire i ponti del dialogo e abbattere i muri dell’indifferenza, contro la follia della guerra e ogni forma di violenza”.

Così il gruppo assembleare del Partito Democratico spiega la propria adesione all’appello lanciato dall’Università della Pace al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, al Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, al Presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche Dino Latini e a tutti i sindaci delle Marche.

“Non dobbiamo fare l’errore di sottovalutare il potenziale di questo impegno – aggiungono i dem –. Nel loro essere un fondamentale crocevia tra Oriente e Occidente, le Marche hanno sempre cercato di unire anziché dividere, e possono vantare una lunga e prestigiosa tradizione nei campi della cooperazione decentrata e della solidarietà internazionale che, agendo come una vera e propria “diplomazia dal basso”, ha contribuito a portare pace, democrazia, diritti e sviluppo economico in molte aree del pianeta. Per tale motivo, oggi stesso presenteremo una mozione che, a partire da questi presupposti, impegni la giunta regionale a perseguire gli obiettivi contenuti nell’appello dell’Università della Pace”.


da Gruppo assembleare del Partito Democratico
Consiglio Regionale Marche 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2022 alle 15:37 sul giornale del 24 febbraio 2022 - 150 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, marche, pd, consiglio regionale marche, comunicato stampa, Gruppo assembleare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cNAZ





logoEV
logoEV
qrcode