counter

Fano: Condannato per evasione fiscale, confisca per oltre 55.000 euro, a carico di un imprenditore

1' di lettura 23/02/2022 - La Compagnia di Fano, su disposizione del Tribunale di Pesaro, ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo funzionale alla confisca diretta e/o per equivalente di denaro, beni e utilità, sino alla concorrenza dell’importo complessivo di 55.377 euro, nei confronti di un imprenditore operante nella circoscrizione di questa Provincia, “evasore totale”, imputato - e condannato definitivamente dall'autorità giudiziaria - per fattispecie criminose connesse a reati tributari, emersi a seguito di una verifica fiscale eseguita da militari della Guardia di finanza fanese.

La minuziosa attività ispettiva svolta dalle Fiamme Gialle, nell’ambito di una verifica fiscale, ha permesso di ricostruire i reali guadagni occultati al fisco, consentendo il recupero a tassazione del profitto realizzato. Nel corso della verifica stessa, si è constatato l’occultamento delle scritture contabili, ad opera dell’imprenditore che, pertanto, è stato denunciato alla Procura della Repubblica pesarese.

Il procedimento penale instaurato, si è concluso con la condanna, divenuta irrevocabile, dell’imputato e l’emissione ed esecuzione del provvedimento di confisca di denaro e beni, fino alla concorrenza dell’importo dell’evasione fiscale, realizzata con le illecite condotte accertate. L’attività si inquadra nell’alveo del servizio della Guardia di Finanza, quale Forza di polizia economico – finanziaria, costantemente impegnata quale presidio della legalità del Paese nel contrasto ai fenomeni di evasione fiscale che danneggiano tutti, distorcendo le regole del mercato a danno dei contribuenti onesti.








Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2022 alle 09:31 sul giornale del 24 febbraio 2022 - 584 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cNuz





qrcode