counter

Fermana e Vis Pesaro, un pareggio dopo la battaglia

5' di lettura 14/02/2022 - FERMO - Il 32° derby giocato a Fermo tra canarini e vissini termina 1-1, al primo gol personale tra i prof. di Alagna risponde l'argentino Tonso. Prosegue la lunga imbattibilità interna della Fermana, classifica invariata in coda e sempre cortissima. Mercoledì canarini a Siena.

Si allunga anche la serie di partite senza vittoria per i gialloblù (questa è la nona), che quantomeno hanno trovato di nuovo il gol, e dopo gli attaccanti (Pannitteri, Cognigni e Nepi gli autori degli ultimi 5 centri) torna alla segnatura un giocatore di un altro reparto.

26° giornata di serie C. Entrambe le squadre hanno cercato la posta piena nel derby fino al 90', ne è scaturita una partita piacevole, combattuta, a buon ritmo, con alcune preziose occasioni da gol oltre alle due segnature. Mentre la Vis Pesaro resta in piena zona play off, la Fermana resta per un pelo fuori dalla griglia degli spareggi salvezza (grazie al pareggio in extremis della Carrarese a Montevarchi) con soli 4 punti di vantaggio dalla penultima posizione, la più bassa che consente di disputare gli spareggi e di non retrocedere direttamente.

Tra i gialloblù oggi mancavano i difensori Blondett (seconda di tre giornate di squalifica), Rossoni (una giornta di stop per somma di ammonizioni) e il centrocampista esterno Rodio (infortunio alla spalla, stop ancora per un paio di settimane); in compenso rientrava capitan Urbinati. Tra i pesaresi oltre alla lunga squalifica a Cusumano out gli acciaccati Marcandella e Gucci.

Nonostante le dichiarazioni molto prudenti della vigilia da parte dell'allenatore della Fermana Riolfo i canarini scendono in campo con uno spregiudicato tridente che presenta la novità Kiermateng dal 1' e con un atteggiamento abbastanza spavaldo, nonostante i sette punti in classifica in più degli avversari che però nelle fasi di gioco del primo tempo non si notano, un approccio giusto per un derby.
Con l'assenza di Blondett i difensori sono contati e, dopo essersi inventato la settimana scorsa il centrocampista Capece come difensore centrale, questa volta il tecnico della Fermana tira fuori dal cilindro un'altra sorpresa: un altro mediano Graziano piazzato a esterno destro della difesa a tre; scelta fatta per piazzare in posizione più avanzato sull'out sinistro Sperotto, forse per ingannare l'avversario.

CRONACA - Nei primi minuti Fermana più intraprendente con due conclusioni insidiose di Kieremateng, la seconda sull'esterno della rete, ma la prima vera occasione della partita è per i pesaresi al 21' con Acquadro che con un sinistro forte ma centrale impegna Ginestra in una respinta.
Dopo appena mezz'ora due difensori su tre della Fermana sono ammoniti. La Fermana pareggia il conto delle occasioni limpide con Pannitteri che si infila in area con un bello slalom alla Petrucci e costringe Farroni ad una respinta in corner; poco dopo Sperotto di testa a lato dopo bella discesa di Kyeremateng.
Alla fine del primo tempo la Fermana sblocca con un bel colpo di testa di Alagna che approfitta di un buco della difesa e devia in rete sul palo più lontano un cross di Capece da sinistra: 1-0, per il giovane difensore-centrocampista è il primo gol tra i professionisti, lo scorso anno ne aveva siglati ben cinque, ma con la formazione Primavera dell'Ascoli (foto di copertina).

La ripresa si apre con altrettanto ritmo e agonismo, Fermana pericolosa con Kiermateng ma l'allenatore della Vis, Banchini comincia subito con le sostituzioni e - col senno di poi - paiono determinanti perché la Vis cambia ritmo, si rende pericolosa con Cannavò, Ginestra miracoleggia allungandosi, ma i vissini arrivano al pari poco dopo con un colpo di testa dell'argentino Tonso (guarda caso uno dei nuovi entrati) che lasciato solo in area piccola devia la palla proveniente da una rimessa al centro dal fondo dopo un cross dalla sinistra di Acquadro: 1-1.
Riolfo mette dentro Marchi per Graziano, Fermana sbilanciata in avanti e che quindi non si acccontenta del pareggio come sembrava di capire dalle parole del mister alla vigilia; i canarini però fanno un po' fatica con il maggor ritmo dei biancorossi.
Alla mezz'ora tra i gialli secondo esordio dei nuovi arrivati a gennaio (Simonelli), dopo i minuti giocati da Tassi due partite prima, poco dopo è il momento di Sangiorgi.
Entrambe le squadre non si risparmiano, c'è voglia su entrambi i fronti di fare propri i tre punti, un bel finale che onora il derby ma il risultato non si schioda più dall'1-1.

Fermana di nuovo in campo mercoledì prossimo a Siena (ore 18) per la 27° giornata.


FERMANA (3-4-3): Ginestra; Graziano (19' st Marchi), Urbinati, Scrosta; Alagna, Mbaye, Capece (40' st Sangiorgi), Sperotto; Pannitteri, Cognigni (40' st Tassi), Kyeremateng (29' st Simonelli). A disp. Moschin, Bugaro, Pistolesi, Giannò, Spedalieri, Frediani, Molinaro. All. Giancarlo Riolfo.

VIS PESARO (3-5-2): Farroni; Manetta (10' st Saccani), Gavazzi, Ferrini; Piccinini, Acquadro, Coppola, Lombardi, De Nuzzo (10' st Tonso); De Respinis, Cannavò (40' st Sanogo). A disp. Campani, Parrinello, Di Sabatino, Astrologo, Silenzi, Besea, Rossi, Rubin, Eleuteri. All. Marco Banchini.

ARBITRO: Enrico Gigliotti di Cosenza, ass. Alessandro Parisi di Bari e Marco Matteo Barberis di Collegno; quarto ufficiale di gara Giuseppe Lascaro di Matera.

RETI: 45' pt Alagna, 13' st Tonso.

NOTE: ammoniti Urbinati, Scrosta, Sperotto, Marchi, Gavazzi; recupero 1+4; spettatori 830 di cui 166 abbonati e compresi una quarantina in curva est (ospiti); incasso complessivo circa euro 4680 (rateo abbonati 527,67 euro).

ARTICOLI CORRRELATI

https://www.viverefermo.it/2022/02/16/calcio-il-presidente-della-lega-pro-ghirelli-ieri-in-visita-a-fermo-in-occasione-del-derby-fermana-vis-pesaro/2100100507

https://www.viverefermo.it/2022/02/13/arriva-il-derby-con-la-vis-pesaro-la-fermana-deve-tornare-alla-vittoria/2100098925/

https://www.viverefermo.it/2022/02/07/fermana-buon-pari-a-grosseto-ma-la-coda-si-avvicina/2100093718/

https://www.viverefermo.it/2022/02/03/pannitteri-gol-la-fermana-in-rimonta-pareggia-col-gubbio/2100090995/

https://www.viverefermo.it/2022/02/01/fermana-dopo-il-triplice-fischio-arriva-bomber-tassi-il-nipote-di-destro/2100088377/

https://www.viverefermo.it/2022/01/31/tra-fermana-e-carrarese-tante-mischie-ma-nessun-gol-0-0/2100087457/

https://www.viverefermo.it/2022/01/25/la-gaffe-di-fermana-pistoiese-finisce-su-striscia-la-notizia/1123109/

https://www.viverefermo.it/2022/01/24/il-bunker-della-fermana-a-modena-bucato-solo-su-rigore/1121775/

https://www.viverefermo.it/2022/01/18/fermana-ginestra-il-portiere-dei-record-smettere-di-parare-non-ci-penso/1117755/

https://www.viverefermo.it/2022/01/15/fermana-tra-covid-terze-dosi-rinvii-di-partite-arrivi-e-partenze/1115316/

https://www.viverefermo.it/2022/01/01/era-la-cordata-interessata-alla-fermana-quella-che-ha-comprato-la-pistoiese/1106391/

https://www.viverefermo.it/2021/12/23/a-viterbo-la-fermana-conferma-limbattibilit-esterna/1100197/

https://www.viverefermo.it/2021/11/16/fermana-calcio-babbo-natale-porter-una-nuova-societ/1071832/

https://www.viverefermo.it/2021/10/24/impresa-e-sorpresa-fermana-per-la-prima-volta-nella-storia-vince-ad-ancona/1055907/

https://www.viverefermo.it/2021/09/21/fermana-mister-riolfo-il-sostituto-del-dimissionario-domizzi/1031989/






Paolo Bartolomei


Questo è un articolo pubblicato il 14-02-2022 alle 10:48 sul giornale del 14 febbraio 2022 - 130 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana, vis pesaro, paolo bartolomei, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cLuM





logoEV
logoEV
qrcode