counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Appalto AV5, Ciccioli (FDI): "Contrasteremo sempre le sacche di potere clientelare che la sinistra ha messo in piedi"

2' di lettura
273

“Occorre mettere sotto una buona lente di ingrandimento tutti gli appalti a livello sanitario nell’Area Vasta 5 visto il clientelismo che da sempre ha caratterizzato la sinistra, Partito Democratico in testa che cerca di esprimere e controllare le burocrazie sanitarie della Regione come ha sempre fatto finora, pur non governando più. Un sistema che dalla politica, governando male la Regione Marche per decenni, si riversa in buona parte dei gangli vitali della sanità territoriale”.

Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli a seguito dell’appalto milionario sottoscritto dal Consorzio Zenit, per il quale sarà presentata un’apposita interrogazione.

“Ciò che è certamente da chiarire è la tempistica. Il 22 luglio dello scorso anno la stipula del contratto di appalto, per oltre 14milioni di euro, da parte dell’Area Vasta 5 con il consorzio Zenit. Il 27 luglio 2021, la costituzione del consorzio Cure Domiciliari Marche Sud. Poi, ad agosto dello scorso anno, l’ennesimo colpo di scena con le dimissioni di Barbara Biserni, presidente, e la nomina al suo posto, il 13 gennaio di quest’anno, dell’ex deputato del Pd Luciano Agostini. Vogliamo invitare tutti a riflettere come, gira che ti rigira, gli esponenti politici della sinistra non riescano proprio a stare a riposo, ma siano sempre in prima linea per sfruttare agganci per mantenere le mani in pasta. Un andazzo che già in campagna elettorale abbiamo promesso di voler scardinare perché clientelare e rovinoso. Per noi del centrodestra conta la meritocrazia, senza colorazione politica, soprattutto in materia sanitaria, a maggior ragione per le cure domiciliari. Da quando ci siamo insediati questa è stata la nostra stella polare e continueremo, coerentemente, a portare avanti questa linea.

Ora tornando all’appalto vinto dal Consorzio Zenit – conclude – non possiamo non evidenziare come la sinistra sia uscita dalla porta, grazie agli elettori marchigiani che lo hanno fatto capire chiaramente con il loro voto, e tenti sempre di rientrare dalla finestra, puntando a mantenere sacche di potere pro domo sua, ma occorre cambiare con il buon governo del centrodestra unito e dell’Esecutivo delle Marche guidato dal presidente Francesco Acquaroli. Per questo motivo ho deciso di presentare un’interrogazione da discutere nelle prossime sedute del Consiglio regionale con la quale vogliamo fare piena luce”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2022 alle 16:48 sul giornale del 10 febbraio 2022 - 273 letture


Carlo Ciccioli