Cinema marchigiano abbandonato a se stesso. Ruggeri (M5S): "La Regione dovrà spiegare"

Marta Ruggeri 1' di lettura 26/01/2022 - «Inaccettabile è che la Regione bistratti il cinema marchigiano». La capogruppo consiliare dei 5 Stelle, Marta Ruggeri, prepara un atto ispettivo per sapere per quale motivo da oltre un anno non siano avviati i bandi necessari a dare sostegno a un settore strategico per la promozione anche turistica delle Marche, ora alle prese con una congiuntura feroce a causa della pandemia.

«Intanto – prosegue Ruggeri – mi associo alla protesta della categoria e alla richiesta di avviare subito alcuni bandi per sbloccare l’attuale fase di stallo. Lascia comunque molto perplessi il ritardo accumulato dai bandi per un settore cui fanno riferimento oltre 300 imprese nelle Marche e oltre mille tra lavoratori e collaboratori dell’indotto. Una tale situazione, come sostengono a ragione gli operatori, configura una discriminazione rispetto ad altre categorie economiche e manifesta una carenza culturale della Regione rispetto ad altre amministrazioni, ben più accorte nel valorizzare le potenzialità della produzione cinematografica locale».


da Marta Ruggeri
Consigliere regionale M5S





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2022 alle 17:12 sul giornale del 27 gennaio 2022 - 199 letture

In questo articolo si parla di regione marche, spettacoli, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle, M5S, marta ruggeri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHEu