Ciclovia turistica del Metauro, il Comitato: "Il progetto definitivo della Regione non risulta affatto sicuro"

1' di lettura 25/01/2022 - Inviamo il documento illustrato nel corso della conferenza stampa delle ore 10,30 di martedì presso il Pino bar di Fano.

Il documento analizza il “Progetto definitivo” della “Ciclovia turistica del Metauro” elaborato dalla Regione Marche e lo mette a confronto con quello precedente previsto lungo i binari dell’ex ferrovia Fano Urbino.

Dal confronto emerge che, al contrario di quanto dichiarato, il progetto regionale non risulta affatto sicuro, lineare, economico e attrattivo e si corre il serio rischio di perdere i 4,5 milioni che la U.E. ha concesso per un’opera fatta a regola d’arte; si ricorda che tale somma va impegnata entro il 2022 e non si ha notizia in particolare degli espropri delle aree private attraversate dalla ciclovia.

Si auspica quindi che siano i sindaci direttamente interessati a prendere l’iniziativa per restituire ai cittadini un bene collettivo abbandonato da ben 35 anni che può rappresentare una formidabile occasione di sviluppo per l’intera vallata del Metauro, oltretutto senza precludere alcuna opzione futura.

In allegato PDF il documento.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2022 alle 15:36 sul giornale del 26 gennaio 2022 - 154 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHn7