Ancona, non paga il conto e aggredisce il barista, che lo chiude in uno stanzino: arrestato 18enne

Volante - polizia 1' di lettura 20/01/2022 - Violenta lite all'interno di un bar in zona Piano, arrestato dalla polizia un ragazzo di 18 anni. Denunciato il barista

Le volanti della questura di Ancona sono intervenute la scorsa notte attorno all'una al Maxi Bar di via Maggini per un giovane che sosteneva di essere stato sequestrato all’interno del locale. Giunti sul posto gli agenti hanno individuato un 18enne che in palese stato di alterazione psicofisica, senza motivo, ha iniziato ad urlare ed aggredire gli agenti. Il giovane è stato quindi immobilizzato e arrestato.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, il giovane, assieme a una ragazza peruviana, durante la serata aveva consumato diverse bevande alcoliche ma non aveva poi pagato il conto. È quindi scoppiata un'accesa discussione con il barista, un 34enne senegalese, che è poi degenerata con i due che sono arrivati alle mani. Il giovane ha tentato di allontanarsi senza pagare il conto, ha insultato il barista chiamandolo ne**o e lo ha colpito al volto. Il 34enne ha reagito e ha chiuso il 18enne in uno stanzino, dal quale il giovane ha poi chiamato il 112. Sul posto è intervenuta anche la Croce Gialla, ma entrambi i protagonisti della lite hanno rifiutato il trasporto al pronto soccorso.

Alla fine il 18enne è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale, minacce aggravate e lesioni, mentre il barista è stato denunciato per violenza privata.






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2022 alle 16:15 sul giornale del 21 gennaio 2022 - 764 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cGpp





logoEV
logoEV