Risoluzione Bolkestein, Forza Italia: "Necessità di un rapido intervento"

2' di lettura 18/01/2022 - Risolvere immediatamente il nodo Bolkestein attivando la Conferenza Stato-Regioni e approvando un atto normativo che consenta di valorizzare l'esperienza professionale ed il patrimonio di conoscenza di chi ha già svolto attività di gestione di beni demaniali, tenere conto delle specificità territoriali dell'Unione europea e, in particolar modo, dell'Italia, tutelando così il legittimo affidamento dei concessionari con il riconoscimento di un indennizzo a protezione, oltretutto, degli eventuali investimenti effettuati e procedendo con la mappatura delle attuali concessioni.

"Queste - spiegano l'assessore regionale Stefano Aguzzi, la capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi, e il consigliere regionale FI, vicepresidente dell'Assemblea regionale, Gianluca Pasqui - le richieste contenute nella risoluzione, approvata dal Consiglio regionale, che impegna l'amministrazione regionale ad attivarsi per quanto di sua competenza a tutela degli imprenditori della costa, degli operatori balneari, e scongiurare l'applicazione della direttiva Bolkestein. La moratoria introdotta con l'emergenza Covid ha fissato la scadenza delle concessioni demaniali marittime al 31 dicembre 2033 ma le recenti sentenze della Corte di Stato hanno affermato il contrasto con il diritto della Ue delle norme nazionali che hanno disposto la proroga automatica elle concessioni demaniali marittime ritenendo che tali norme non devono essere applicate. Queste sentenze hanno avuto e continuano ad avere un rilevante impatto su tutto il settore interessato dalle concessioni demaniali marittime, provocando un grande e comprensibile malessere tra gli operatori che vengono a trovarsi in notevoli difficoltà economiche vedendosi oltretutto precluse le prospettive imprenditoriali delle proprie aziende.

Nelle Marche numerosissime famiglie sono, infatti, titolari di piccole e medie imprese, molte a conduzione familiare, che operano nel settore. E dunque vi è la necessità di un rapido intervento al riguardo per evitare che il settore sia messo in ginocchio, che si perdano posti di lavoro e vengano meno le fonti di sostentamento per le famiglie. Forza Italia era, è e resta in prima linea a difesa degli operatori balneari. Nei giorni scorsi, questo impegno è stato la colonna portante del tour del nostro senatore Maurizio Gasparri nelle Marche. FI continuerà a battersi in tutte le sedi, al fianco degli operatori, per scongiurare la messa all'asta delle concessioni".

(foto da sin. Gianluca Pasqui, Stefano Aguzzi, Jessica Marcozzi)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2022 alle 16:27 sul giornale del 19 gennaio 2022 - 146 letture

In questo articolo si parla di lavoro, forza italia, politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFUD





logoEV
logoEV