counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fano: Discoteche chiuse, Silb PU: "Meglio le feste private senza tracciamento? Così gli abusivi ringraziano"

2' di lettura
154

Eravamo già pronti per lavorare il 31 dicembre con la speranza di compensare almeno una parte delle perdite di due anni di chiusura. Ma ecco che in poche ore tutto è stato distrutto. Ci stavamo lentamente riprendendo seguendo le regole imposte dallo stesso Governo, ma evidentemente non è bastato.

Cosa pensiamo che accadrà il 31 dicembre ? - si domanda il SILB “ Le persone andranno comunque a ballare e festeggiare in luoghi abusivi, in feste private o nei circoli privati, con buona pace di ogni tracciamento e misura di sicurezza”.

E se comprendiamo bene con molto rispetto lo stato di salute legato alla nuova emergenza pandemica purtroppo constatiamo che a pagarne le conseguenze è solo ed esclusivamente il settore dell’intrattenimento. Tutte le attività sono aperte: stadi, teatri, cinema, ristoranti, circoli privati ma non le discoteche e a tutti sarà consentito, perché impossibili da controllare, di essere aperti e liberi di fare ciò che vogliono; basta vedere dai canali social come tutti si stanno promuovendo e pubblicizzando. E su questo fronte come si pensa di intervenire? Chi farà i controlli e in che modo?

Noi di nuovo con 3000 imprenditori disperati e addetti ai lavori a casa e loro a promuovere feste danzanti e cotillon fino a mattina. Quando si chiude un locale da ballo bisogna ricordarsi che ci sono famiglie dietro che vivono di questo lavoro. Il vero scandalo è che si annuncino chiusure, anche repentine, ma non si parli minimamente di ipotesi di ristoro. Nessuno chiede numeri e date precisi: è una situazione di emergenza, si deve agire in tempo reale. Ma concettualmente dovrebbe diventare automatico che se chiudi per legge dei settori, altrettanto per legge devi subito pensare a delle misure che almeno in minima parte li aiutino a reggere il danno subito. Un danno subito per colpa di nessuno.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2021 alle 18:48 sul giornale del 28 dicembre 2021 - 154 letture