counter

A Fano l’Hospice pediatrico per le cure palliative, soddisfazione di Serfilippi e Cancellieri (Lega)

medico foto generica 2' di lettura 21/12/2021 - I Consiglieri Serfilippi e Cancellieri (Lega) esprimono soddisfazione per l’approvazione della risoluzione riguardante le cure palliative pediatriche, discussa lunedì in Consiglio Regionale:

«Tutti i componenti dell’Assemblea Legislativa hanno compreso quanto fosse importante dare l’input definitivo per l’allestimento della Rete delle Cure Palliative Pediatriche nelle Marche. Lavoriamo da mesi, di concerto con la Giunta, affinché il Centro di riferimento regionale possa vedere la luce e con esso tutti i centri correlati e i servizi domiciliari per la terapia del dolore e le cure palliative dedicate ai nostri piccoli pazienti.»

La novità contenuta nella risoluzione sta nell’aver individuato la città di Fano, nello specifico la struttura, rimasta inutilizzata, dell’ex Ospedaletto dei bambini, come sede per l’Hospice pediatrico. «Fano è la città dei bambini e delle bambine, - specifica Serfilippi – daremo nuova vita all’ex Ospedaletto e potremo beneficiare dell’esperienza professionale del vicino Hospice di Fossombrone: in questo campo abbiamo bisogno di fare affidamento su chi fa questo mestiere con dedizione da anni e ha sviluppato adeguate competenze, come il Dott. Brunori, ed anche tutte le associazioni che si battono da tempo sul tema, come la Fondazione Maruzza. Ritengo che il recepimento delle linee guida della Conferenza Stato Regioni sulla Rete delle Cure palliative pediatriche, suggellato dalla Delibera regionale, insieme alla risoluzione del Consiglio siano il binomio giusto per dar vita questo grande progetto. Ora ci aspettiamo che tutti collaborino per la realizzazione del hub principale al Salesi, aprendo un bando nelle prossime settimane per attirare le adeguate professionalità.»

Conclude Cancellieri «Sicuramente comporterà un importante esborso di denaro e un ulteriore impegno nel reperimento di medici specializzati e infermieri, ma la larga condivisione ottenuta in Consiglio è sintomatica della sensibilità che siamo riusciti a suscitare sul tema. Puntiamo a far sì che la Rete possa servire un ampio bacino di utenti, arrivando ad essere riconosciuta come rete interregionale, servendo anche i territori limitrofi. Come Regione abbiamo messo in fila le carte per poter procedere, ora siamo certi di poter contare sulla totale collaborazione dei professionisti in ambito medico per veder nascere questa importante rete che aiuterà tanti bambini e le loro famiglie.»






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2021 alle 16:59 sul giornale del 22 dicembre 2021 - 113 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, marche, lega nord marche, lega nord, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cBel





logoEV
logoEV
qrcode