counter

Il senigalliese Maurizio Greganti è il nuovo Ambasciatore italiano a Bagdad: "Lavorerò per rafforzare la pace"

1' di lettura 16/12/2021 - Il senigalliese Maurizio Greganti è stato nominato dal Consiglio dei Ministri nuovo ambasciatore d’Italia a Baghdad. L'annuncio è arrivato dal Ministero degli Esteri.

Greganti, nato a Senigallia il 13 settembre 1966, ha vissuto con la famiglia anche a Montemarciano. Una carriera tutta in ascesa iniziata con la laurea in Scienze Politiche all’Università Luiss di Roma e il Master in Studi Amministrativi al Collegio d’Europa a Bruges. Nel 1993 ha iniziato la carriera diplomatica alla Direzione Generale per il Personale e l’Amministrazione e nel 1995 si è trasferito all’Ambasciata d’Italia ad Amman, in Giordania, dove è rimasto fino all’inizio del 2.000. Subito dopo ha prestato servizio presso l’Ufficio commerciale dell’Ambasciata d’Italia a Berlino e rientrato a Roma, nel 2003, Greganti ha operato nella Direzione Generale per l’Integrazione Europea dove è rimasto, in veste di Capo Ufficio, fino al 2009.

Subito dopo è ripartito per l’estero, svolgendo il proprio incarico presso la Rappresentanza Permanente d’Italia all’Unione europea, a Bruxelles. Dal 2015 è di nuovo alla Farnesina come capo dell’unità per la Federazione Russa, i Paesi dell’Europa orientale, del Caucaso e dell’Asia centrale, incarico che svolge fino alla fine del 2016. L'ultimo incarico è stato all’ambasciata d’Italia a Washington, negli Stati Uniti. Ed ora, dal 14 dicembre Maurizio Greganti è il nuovo Ambasciatore d’Italia a Baghdad, in Iraq.

“E’ un onore – ha detto il nuovo ambasciatore – iniziare la missione in Iraq, Paese cruciale per gli equilibri in Medio Oriente ed a cui siamo legati da un’antica e profonda amicizia. Lavorerò intensamente per rafforzare le relazioni bilaterali, nel segno della pace, della sicurezza e della prosperità condivisa”.






Questo è un articolo pubblicato il 16-12-2021 alle 10:06 sul giornale del 17 dicembre 2021 - 202 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cAcM





logoEV
logoEV
qrcode