counter

Fano: Botte per lo smalto nero alla Rocca: in carcere anche i quattro minorenni

2' di lettura 10/12/2021 - Sentenza pesante anche per i quattro minori coinvolti nella riprovevole aggressione avvenuta lo scorso 8 maggio alla Rocca Malatestiana.

Il branco – composto da maggiorenni e minorenni – aveva aggredito due ragazzi di Pesaro. Una delle vittime sfoggiava un ciuffo di capelli di colore bianco, oltre a dello smalto nero sulle unghie. Una ‘diversità’ che non rappresenta altro che una scelta di stile, ma che deve aver fatto scattare la molla del pregiudizio, oltre a un’aggressività ingiustificabile. E quindi minacce, botte all’amico che ha difeso il ragazzo con lo smalto – finito in ospedale con 30 giorni di prognosi dopo aver subito pugni e calci in bocca -, le collane strappate via, addirittura quel tremendo ammonimento: “Te lo togliamo con questo”, avrebbero detto gli aggressori brandendo un accendino. Tutto questo in prossimità della Rocca Malatestiana di Fano, dopo aver derubato due ragazzi fermati – sempre nei paraggi – e poi privati di un bracciale e di un cellulare. Un pomeriggio di terrore e violenza, dunque, che ha dapprima portato alla condanna di due dei tre maggiorenni da parte del tribunale di Pesaro – il terzo attende il giudizio davanti al collegio – e che ora sfocia in provvedimenti serissimi anche nei confronti dei quattro minorenni coinvolti.

Nel branco vi erano appunto anche loro – tre dei quali ospiti in una comunità educativa -, ritenuti responsabili di rapina aggravata e continuata, e su cui la procura dei minorenni di Ancona e il commissariato di Fano hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza. La misura cautelare in carcere – a detta della procura - si è resa necessaria “sia per le condotte illecite perpetrate dagli stessi, sia per la serietà delle minacce rivolte, ma soprattutto per l’elevata capacità a delinquere dei soggetti, esistendo un concreto pericolo di reiterazione visto il considerevole numero di reati perpetrati dalla maggior parte degli stessi nell’ultimo anno, anche di particolare gravità per i quali con l’avviso di conclusione indagine emesso”. Per i quattro si sono dunque aperte le porte del carcere minorile.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 10-12-2021 alle 12:46 sul giornale del 11 dicembre 2021 - 493 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, aggressione, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cy0U





logoEV
logoEV
qrcode