Civitanova: Strade Civitanovesi dissestate: tempesta di lamentele

2' di lettura 07/12/2021 - Negli ultimi giorni, i post ed i commenti su Facebook riguardo il dissestamento delle strade e dei marciapiedi stanno aumentando, l’assessore Ermanno Carassai rassicura la cittadinanza riguardo l’eliminazione delle criticità.

Sono davvero poche le strade percorribili senza provocare danni alle proprie vetture.

Ci riferiamo a via Catalafimi, via Adua e via Cernaia; il triangolo delle bermuda civitanovese che vede, nelle proprie strade una vera e propria groviera, spesso colpevole, del danneggiamento delle auto. Negli ultimi tempi in particolar modo, per i cittadini, la situazione è diventata davvero insostenibile.

Compromessa anche la situazione per i pedoni, disabili e passeggini; si richiede un intervento che però, sia definitivo e non teso al rattoppare il manto stradale causando ancor più danni e rimanendo sfavorevole al decoro urbano delle varie zone residenziali civitanovesi.

I vari utenti su Facebook, si dicono dispiaciuti ma anche arrabbiati della situazione corrente chiedendo di postare foto e/o video di strade e marciapiedi dissestati così da poter agire e di poter portare la questione all’attenzione degli organi comunali dedicati.

C’è anche chi ironizza sulla questione scrivendo “domani verrà inaugurata una nuova buca, è ancora piccola ma crescerà e noi invecchieremo con lei” o che sarebbero necessarie delle convenzioni con i gommisti e meccanici, dati gli ingenti danni che vengono causati alle vetture.

Un cittadino in particolare, che è oltre 40 anni che vive a Civitanova si dice particolarmente amareggiato: “Che non si dia colpa all'ultimo scempio di lavori per non so cosa, con bellissimi rattoppi color rosa shocking…le nostre vie sono così da anni. (…) Prima non c'era il progetto e non c'erano i soldi, ora abbiamo progetto e soldi, cosa manca, la serietà di qualcuno che prenda definitivamente a cuore il problema? Io non sono né di sinistra, né di centro né di destra, io sono semplicemente un cittadino inorridito ed incavolato.” In merito al post sono scaturite valanghe di commenti e di condivisioni tese al porre luce su infrastrutture primarie come piazze, strade e banchine.

L’assessore ai lavori pubblici Ermanno Carassai, si è già espresso in merito rassicurando i cittadini riguardo l’eliminazione delle criticità relative al manto stradale e ai marciapiedi che però, nel frattempo, continuano a disgregarsi.








Questo è un articolo pubblicato il 07-12-2021 alle 10:12 sul giornale del 09 dicembre 2021 - 153 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cyzW