Volley: Serie C e Serie D femminile, le cronache del turno infrasettimanale

12' di lettura 26/11/2021 - Serie C Regionale Femminile  - Girone A - 7° giornata

Team 80 Gabicce-gradara 3-2 Waves Volley Pesaro

20/25 25/14 25/10 20/25 16/14

L’impressione dall’esterno può essere quella di un derby avvincente, infuocato, combattuto e terminato in volata sul filo di lana. In realtà vista dall’interno per il Team 80 si tratta di una prestazione incolore, sottotono dove prevale la sensazione di aver lasciato un punto per strada piuttosto che la gioia della vittoria. In pratica da salvare c’è più che altro la vittoria, perché gli errori in battuta sono ancora tanti ma l’impressione peggiore è quella di una serie di disattenzioni nella metà campo Gabiccese assolutamente da evitare che hanno precluso più volte la possibilità di punire le imprecisioni avversarie, soprattutto nella gestione nelle azioni di difesa delle palle “facili” e delle free-ball. L’inizio delle ospiti è determinato e l’approccio al match è migliore da parte pesarese, qui l’unica scusante per la squadra di Giulianelli, visto che la preparazione della gara nei primi giorni della settimana aveva incontrato delle difficoltà logistiche. Pesaro fa meglio e si aggiudica il primo set 25/20. La reazione del Team 80 arriva, pur non giocando bene, anzi commettendo ancora troppi errori, ma spingendo sull’acceleratore viene fuori la differenza tra le due formazioni. Il Team 80 ribalta abbastanza facilmente la situazione, sono Cecco nel secondo set e Pasquini nel terzo a spingere sull’acceleratore. 25/10 e 25/14 i parziali, ma quando tutto sembra sui binari giusti, dopo un set molto semplice si verifica come spesso che quello successivo se lo aggiudica la squadra che ha subito . 25/20 per Pesaro, dimostrazione che lo step che manca al Team 80 a oggi è mentale e di concentrazione e non tecnico, si va al tiebreak. Il tiebreak è equilibrato e avvincente, Giulianelli si gioca con buoni risultati la carta Ricci, le padrone di casa si impongono al secondo matchpoint ai vantaggi 16/14. Onore delle armi alle ospiti.

TEAM 80 GABICCE GRADARA: Leonardi ne, Marinelli, Pivi 11, Pasquini 15, Magalotti, Franchi A. 13, Cecco 14, Franchi E. 4, Ricci 4, Romano 10, Fronzoni ne, Vaienti (L). Allenatore Luca Giulianelli, vice allenatore Christian Pieri.

WAWES VOLLEY PESARO: Baldassarri, Fattori 12, Tonelli 1, Montesi, Del Monte 13, Minucci (L), Bartolucci 1, Casicci 4, Pieri 18, Fedrighelli 3, Cambrini 8. Allenatore Federico Timo

Arbitri: Valentina Battisti e Michele Albergamo


Banco Marchigiano Miv 0-3 Line Office Real Bottega Volley

23/25 15/25 19/25

Grande vittoria delle nostre ragazze della serie C targate Line Office Real Bottega, che si impongono con il perentorio punteggio di 3-0 sul campo della forte Pallavolo Senigallia che, fino ad ora, non aveva mai perso fra le mura amiche, costruendovi 9 dei suoi punti.

Il primo parziale vede, infatti, subito la formazione locale andare in avanti e arrivare con 3 punti di vantaggio sul 23-21, poi prima il pareggio del biancoverdi che impattano sul 23 pari, e vanno a vincere la volata finale grazie alla difesa saracinesca e al grande apporto in attacco di Vagnini in zona 2 e Matelicani in 4.

Chiuso il primo set a proprio vantaggio, nel secondo parziale sale in cattedra il Bottega che trascinata da una inarrestabile Vagnini, colpisce duro, come aveva fatto anche nel primo set, la difesa delle padrone di casa, capaci poi di reagire.

Il terzo parziale vede la Pallavolo Senigallia tentare di creare ottime combinazioni e di diversificare i propri giochi offensivi, ma le ragazze di coach Lalla Renda sono in serata di grazia, e nonostante le tante battute sbagliate, forse unico neo di questa partita proprio per essere pignoli, continuano a servire l’opposto Lisa Vagnini, una certezza e sicuramente la migliore in campo questa sera, e con una buonissima correlazione muro difesa, con il gioco ben distribuito dalla capitana Morgana Buccarini, spengono ogni volta ogni sogno di rimonta delle padrone di casa e sono la prima formazione a vincere sul difficile campo di Senigallia.

Per quanto riguarda Bottega, una prova corale davvero di nota e una vittoria importante contro una diretta concorrente che aveva gli stessi punti in classifica, fino a questa sera. Senigallia rimane a 9, mentre le nostre ragazze salgono a 12 e sabato si torna di nuovo in campo fra le mure amiche.


Beauty Effect 3-0 Camilletti Luxury Packaging

25/20 25/20 25/19

Vittoria rotonda per la Beauty Effect nei confronti dell’Esino Volley: partono subito bene le ragazze di Giampieri che son brave a respingere gli attacchi delle avversarie; sul 17-6 la buona reazione delle giovani azzurre di Persico che provano ad impensierire le orange riuscendo così a limitare il passivo (25-20).

Il secondo parziale è senz’altro più equilibrato, l’Esino prova a scappare (14-10) ma la Beauty copre il gap e la partita prosegue con grande equilibrio fino al 20 pari, poi l’ingresso di Orsini con il suo servizio “chirurgico” si dimostra decisivo e le ragazze di casa si portano così sul 2-0 (ancora 25-20).

Terzo set ancora in equilibrio con la Beuaty che fa valere infine la sua maggiore esperienza (25-19)


Gioca Volley Team Urbino – Urbania Volley – mercoledì 1 dicembre


Battistelli Blu Volley Pesaro – Virtus Volley Fano – POSTICIPATA

Serie C Regionale Femminile - Girone B - 7° giornata

Em Company Volley Monte Urano 2-3 Farmacia Amadio Rsv

25/21 22/25 25/22 14/25 12/15

Una partita che ha regalato una gradevole pallavolo e scambi molto combattuti, quella che ha visto sfidarsi le due formazioni seconde in classifica. Tra Monte Urano e San Benedetto sono proprio le rivierasche a spuntarla al tiebreak, con una maggiore concretezza nei momenti chiave del match.

Per Monte Urano tanta grinta e tante buone cose, ma alcuni passaggi a vuoto, soprattutto nel quarto e quinto parziale, sulla falsariga di quanto accaduto pochi giorni fa a Filottrano, condannano le biancazzurre alla sconfitta.

Primo set bene approcciato dalle ragazze di Kruzikova che tengono a bada un avversario indubbiamente ostico e capace di grandi colpi. Nel secondo la reazione di San Benedetto sembra poter essere contenuta da Monte Urano, ma una volta riacciuffato il pari nelle fasi finali, la formazione di casa non riesce a rispondere allo strappo deciso delle ospiti.

Nel terzo set Monte Urano ritrova il suo gioco e sembra poter cambiare marcia, ma nel quarto il pallino del gioco passa di nuovo alla Farmacia Amadio, che non fa sconti alle biancazzurre, portandole al tiebreak

L’altalena di emozioni del quinto set premia le ospiti, che si portano così a quota 15 punti in solitaria, seguite dalla E.M. Company a quota 14.

E.M. COMPANY MONTE URANO: Diomedi, Stehlíková 16, Bellabarba 2, Pierini 8, Mattei 1, Armellini 2, Screpanti 14, Verdicchio 10, Pieroni 15, Di Carlo, Marcaccio (L2), Brutti (L1). All. Kruzikova - Tegazi.

FARMACIA AMADIO RSV: Speca C., Spinelli, Speca G., Angelini, Di Carlo, Ferrara, Vagnarelli, Tempera, Palestina, Coccia, Spinozzi (L1), Di Gregorio (L2). All. Tassi.

ARBITRO: Gianferro - Mochi.


F.e.a. Telusiano Volley 2-3 Lardini Volley Filottrano

22/25 24/26 25/11 25/19 9/15

La Lardini confeziona il secondo exploit esterno del campionato e passa sul fin qui imbattuto campo della Fea Telusiano Monte San Giusto. Le filottranesi fanno ancora festa al tie-break, come era successo sabato scorso con Monte Urano, venendo a capo di una partita tanto scorbutica quanto avvincente. La formazione guidata da coach Romano Piaggesi per due set si disimpegna con grande piglio e buona qualità, tenendo alta l’asticella dell’attenzione sui fondamentali di seconda linea e trovando buone soluzioni in attacco. Partita dai mille volti, come testimonia un secondo set che la Lardini comanda fino all’8-15, per poi subire il ritorno delle padrone di casa, annullare un set-point e alla prima occasione utile volare sul 2-0. Avanti di due set, Filottrano fa i conti con l’inevitabile reazione della Fea Telusiano, che si produce in un assolo nel terzo parziale e buona parte del quarto, prima dell’infruttuoso tentativo di rimonta di una Lardini che, tuttavia, nel finale di quarta frazione dà segnali di ritrovato temperamento, preludio ad un tie-break giocato con intensità e lucidità. Sul +2 al cambio di campo, la Lardini affonda i colpi e sul 9-10 costruisce l’allungo che le regala la seconda vittoria consecutiva.

FEA TELUSIANO MONTE SAN GIUSTO: Bertolone, Beruschi, Campetella, Cingolani, Cruciani, Dalpra, Di Marino (L1), Ferranti, Galantini, Mancinelli (L2), Paolini, Prontera, Tiburzi. All. Carlacchiani.

LARDINI VOLLEY FILOTTRANO: Zappi 12, Panichi 4, Neba 7, Santarelli, Valeri 12, Quinteros 9, Carpera, Tozzo, Belvederesi, Pierantozzi 14, Papi (L1), Antonelli (L2). All. Piaggesi - Volpini.

ARBITRI: Talevi - Valeri.


Gordon 1956 Montegranaro 2-3 Gt.s. Junors Ancona - Sw Project Srl

25/16 25/21 26/28 19/25 15/17

gara dai due volti, con i primi due set giocati con autorevolezza dalla compagine locale e con le ospiti che facevano fatica ad entrare nel ritmo gara , dando via libera alle ragazze di Postacchini per il 2-0 . Nel terzo parziale la Gordon accelera velocizzando il gioco e mette in difficoltà le ragazze di Soffici tanto da raggiungere il vantaggio di 19-9. La reazione delle ospiti non si fa attendere tanto da riuscire a ridurre il vantaggiom ma non ad impedire alle locali di portarsi fino al 24/18. Con 6 match ball a disposizione le gialloblu della Gordon si fermano, dando modo alla tenace formazione ospite di pareggiare i conti sul 24 pari, annullare altri due match ball (che diventano cosi ben otto), e riaprire la gara chiudendo meritatamente il set 28/26. Lo scoramento per l'occasione sciupata cosi clamorosamente taglie le gambe ed offusca la mente delle gialloblu, che rientrano in campo frastornate e cedono senza opposizione il quarto set. Tie break con la Junors autorevolmente sempre avanti, Montegranaro riesce con un sussulto di lucidità a riagguantare la parità nel finale ma ai vantaggi ha la meglio la Junors che ha dimostrato solidità mentale, fiducia nei propri mezzi e capacità di non mollare la presa anche quando i giochi sembravano chiusi , al cospetto della formazione locale che ha sciupato quanto aveva costruito con un buon approccio alla gara, ma che non è stata capace di concretizzare le troppe occasioni avute per chiudere il match


Edilmonaldi 3-0 Satel

25/16 25/19 25/16

Amandola . Nella seconda gara infrasettimanale del girone di andata la EdilMonaldi ha affrontato la Satel di Offida nel proprio e campo e si è imposta con un netto 3 a 0 .

Nonostante un inizio di campionato in salita dove le ragazze di coach Cupelli ,sono scese in campo , con atlete non al meglio, o addirittura non disponibili, per infortuni rimediati nei preliminari di coppa marche, la squadra nelle ultime tre gare di campionato ha inanellato 3 vittorie consecutive conquistando 9 punti preziosissimi portandosi a quota 13 ( quarto posto) in piena zona play-off.

Sabato 27 novembre alle ore 18.00 si tornerà di nuovo in campo in quel di Ancona , e Vittori e compagne cercheranno in tutti modi di violare il difficile campo delle Junior Volley .


Vastes Grotta 50 3-0 Iplex - Offerte Villaggi

25/18 25/11 25/14

Settima vittoria consecutiva per le ragazze di coach Bonini che, nel turno infrasettimanale, fanno bottino pieno tra le mura amiche del PalaGrotta con le giovani ospiti sangiorgesi della Volley Angels..

Serie D Regionale Femminile - Girone A - 6° giornata

Real Volley San Costanzo 3-0 Falmar Blu Volley Pesaro

25/4 25/10 25/16

Serie D Regionale Femminile - Girone D - 7° giornata

Ciam Pallavolo Ascoli 3-2 Scenic Le Querce A.p.

25/20 19/25 18/25 25/21 16/14


Green Motors Rsv 1-3 Mano Volley Monte Urano

25/20 24/26 12/25 19/25

Un giovedì da urlo per la MANO MONTE URANO che vince in casa della Green Motors Riviera Samb Volley e conquista così la vetta della classifica in serie D.

Un risultato che sottolinea il gran lavoro di coach Tegazi, che ha saputo valorizzare in tutti i suoi effettivi un gruppo che sta lavorando in palestra giorno dopo giorno con determinazione e con i giusti stimoli, per provare a regalare grandi prestazioni e grandi emozioni a tifosi ed appassionati.

La trasferta di stasera è stata molto complicata, con un inizio delle biancazzurre non brillante nel gioco e nella concentrazione, consentendo a San Benedetto di portarsi in vantaggio. Il set perso scatena la reazione della formazione monturanese, che ai vantaggi conquista il secondo set, grazie ad una sontuosa prova di carattere.

Nel terzo e nel quarto la squadra di Tegazi vola sulle ali dell’entusiasmo, arrivando a chiudere 3-1 un match che poteva nascondere ulteriori insidie, e guadagnando così 3 punti fondamentali per la conquista del primo posto in classifica, proseguendo il percorso di crescita di questo gruppo, con l’intenzione di provare a rimanere nel gruppo delle migliori fino al termine della stagione.

MANO MONTE URANO: Bottoni, Brutti A., Casturani, Causevic, Concetti, Diomedi S. (L2), Ferri, Larpitelli, Marini A., Marini S. (L1), Moscati, Perini, Pieroni, Sgarzoni. All. Tegazi - Diomedi.

GREEN MOTORS RSV: Angelini, Bevilacqua, Di Buonnato, Mennitti, Novelli, Pallotta, Pelliccioni (L1), Pulcini, Raffaelli, Rossi, Travaglini, Ubaldi, Vagnoni, Vallorani. All. Medico.

ARBITRO: Manfroni.


Ciu Ciu Offida Volley 0-3 Pagliare Volley

19/25 18/25 20/25






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2021 alle 15:48 sul giornale del 27 novembre 2021 - 214 letture

In questo articolo si parla di sport, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cwDu





logoEV