Fano: Nasconde un chilo di droga nell’auto della vicina: pena sospesa

1' di lettura 04/11/2021 - Quella Suzuki parcheggiata gli aveva fatto gola. Se ne stava lì da tempo, e gli era sembrata un nascondiglio adatto per ciò che voleva tenere lontano da occhi indiscreti. Un chilo di marijuana. Peccato che la proprietaria, poco dopo, abbia deciso di portare la vettura dal meccanico. E addio nascondiglio. Una vicenda poi finita in tribunale e che ha ora trovato il suo epilogo.

La Suzuki era ferma da mesi, così il 19enne di origini nordafricane ma residente a Marotta di Mondolfo aveva pensato di occultarvi lo stupefacente (i dettagli). È successo a febbraio di quest’anno. Subito dopo il ragazzo aveva chiesto alla proprietaria della Suzuki di riavere quel sacchetto che aveva nascosto all’interno dell’auto. La donna, insospettita dalla strana richiesta, ha allertato i carabinieri, i quali hanno teso una trappola per cogliere il 19enne ‘con le mani nella marmellata’. Così è stato. Da lì i suoi guai.

A seguire le manette, qualche ora di carcere e un mese di arresti domiciliari. Mercoledì l’ultimo atto: il ragazzo, incensurato, ha patteggiato la pena (sospesa) a un anno e 4 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 3.700 euro, importo che tiene conto di altri due episodi sempre legati alla droga di cui il 19enne si era reso protagonista.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2021 alle 19:51 sul giornale del 05 novembre 2021 - 478 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, mondolfo, marotta, spaccio, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cscb





logoEV
logoEV