counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Urbino: La 58^ Mostra del Tartufo di Sant'Angelo in Vado chiude con Davide Mazzanti e il premio a don Giovanni Balsamini

2' di lettura
240

Un weekend per raccontare le storie vincenti del territorio, delle origini, delle Marche. Questo sarà in sintesi l’ultimo finesettimana della Mostra Nazionale del Tartufo di San’Angelo in Vado i prossimi 30 e 31 ottobre.

L'aroma del tartufo a tante storie da ascoltare e raccontare che porteranno sotto i riflettori alcuni esempi marchigiani che ben si sposano con l'eccellenza del tartufo, il re della tavola.

Al via sabato 30 ottobre con la prima edizione del Premio Internazionale i Pionieri del Tartufo. Il riconoscimento verrà consegnato alla memoria di don Giovanni Balsamini, sacerdote vadese che, 58 anni fa insieme al sindaco Giuseppe Pasquini, ebbe l’intuizione di lanciare una Mostra del Tartufo come allora aveva già fatto soltanto la piemontese Alba. Organizzato da Accademia del tartufo nel mondo e Arcidiocesi di Urbino, Urbania e Sant'Angelo in Vado, il Premio vedrà sul palco anche relatori illustri come Gianpaolo Vallardi, presidente della Commissione Agricoltura al Senato, Antonella Brancadoro, direttore Associazione Nazionale Città del tartufo, monsignor Davide Tonti, vicario episcopale per l’arte, Giuseppe Cristini, direttore Accademia del tartufo nel mondo, Stefano Parri, sindaco di Sant’Angelo in Vado e lo chef Roberto Dormicchi.

Domenica 31 ottobre, invece, sul palco le storie marchigiane che si sono distinte in questo ultimo anno: Davide Mazzanti, allenatore della nazionale femminile di volley femminile, fresco vincitore del campionato europeo, Filippo Polidori, meglio conosciuto come Food Guru, Martina Pigliapoco, carabiniera di Osimo che all'inizio di ottobre è riuscita col suo intervento a sventare un suicidio, Samuele Sabatini, giornalista Rai e scrittore, e i Belfortissimi, un gruppo di giovani che ha affrontato il Cammino di Santiago in joelette. A loro si unirà, dall'Argentina, l'Unione dei Marchigiani di Mar del Plata che raccoglie i tanti marchigiani emigrati oltreoceano che ancora custodiscono forti legami con la nostra regione.

Sempre domenica, ad animare il centro storico sarà la Fiera dei Tartufai, una fiera delle merci che tradizionalmente si svolgeva un mese dopo l'apertura della stagione della cerca al tartufo quando i tartufai, con i primi ricavati delle loro vendite, scendevano in città a fare scorte per l'inverno.

Il weekend sarà anche l’occasione di approfondimento culturale con la presentazione dei libri “La realtà sottile” di Giordano Cottini e “Gelio Sartini: l'uomo, il pensatore, l'artista” a cura di Glauco Ceccarelli e la conferenza fotografica “Natura e Mito: il Metauro e gli altri fiumi italiani” a cura di Centrale Fotografica.

Per tutto il finesettimana continueranno, inoltre, gli ormai consueti show cooking, degustazioni, truffle experience e visite a musei e mostre.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2021 alle 15:08 sul giornale del 29 ottobre 2021 - 240 letture