Jesi: dipendenti Asur senza green pass, tre all'ospedale Urbani

Ospedale Carlo Urbani di Jesi 1' di lettura 22/10/2021 - E' successo in questi giorni presso il nosocomio cittadino. Due bloccati al momento dell'ingresso, un terzo invece era già in servizio ma è stato individuato grazie ai controlli a campione.

A riferire circa la situazione dei controlli dell'osservanza dell'obbligo vaccinale sul posto di lavoro da parte dell'Asur Area Vasta 2 è il direttore Guidi, raccontando quanto accaduto giorni fa.
Mercoledì scorso all'ospedale Urbani sono arrivati anche i Carabinieri a placare gli animi: all'ingresso infatti, due dipendenti sprovvisti di green pass (quindi senza certificato vaccinale nè tampone negativo effettuato nei due giorni precedenti) sono stati allontananti.

Per ora la situazione sarebbe sotto controllo, ma è successo anche che a seguito di una verifica fatta a campione sui dipendenti durante il servizio, e quindi già all'interno dell'ospedale, un altro dipendente era sprovvisto di green pass. Ora i controlli sono costanti, fa sapere Guidi.

Ricordiamo che gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario risultano destinatari dell'obbligo vaccinale (art. 4 del D.L. 44 del 2021). Una recentissima pronuncia del Consiglio di Stato (chiamato a dirimere una questione sollevata nel Friuli con un ricorso proposto da alcuni dipendenti sanitari locali) ha avallato l'obbligo vaccinale come "dovere di solidarietà (...) che risponde a una chiara finalità di tutela non solo del personale medico sui luoghi di lavoro ma soprattutto delle categorie e degli individui più fragili e vulnerabili".


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2021 alle 10:35 sul giornale del 23 ottobre 2021 - 298 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, cristina carnevali, ospedale carlo urbani, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cpNp





logoEV